Omicron, un brutto groviglio: il mondo studia come arginarla

domande e risposte

La nuova variante preoccupa il mondo scientifico e la popolazione - Ma cosa sappiamo e cosa dobbiamo temere? - Gallavotti: «Ha preso gli aspetti peggiori di Beta e Delta» - L’UFSP: «Potrebbe cambiare il corso della pandemia, necessarie altre misure di contenimento»

Omicron, un brutto groviglio: il mondo studia come arginarla
© Shutterstock

Omicron, un brutto groviglio: il mondo studia come arginarla

© Shutterstock

La nuova variante Omicron preoccupa il mondo intero. Gli scienziati stanno lavorando per cercare di capire la portata della mutazione e come condizionerà l’andamento della pandemia.

1. Quali caratteristiche ha la nuova variante?

La variante Omicron ha almeno una cinquantina di mutazioni rispetto a quella originale, circolata all’inizio dell’epidemia. Tra questi cambiamenti, almeno una trentina sono a carico della proteina Spike, «ossia quella proteina che il virus usa come chiave falsa per entrare nelle nostre cellule», spiega Barbara Gallavotti, biologa e divulgatrice scientifica. «La preoccupazione è che possa essere più efficace nell’infettare, ma anche che sia cambiata a tal punto da sfuggire all’immunità data dai vaccini».

2. Quindi potrebbe sfuggire al vaccino?

Questo è il timore degli...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1