Pianificava un attentato a Berlino: scattano le manette

Germania

L’uomo, un siriano che lavorava in una scuola elementare, è stato arrestato dalla polizia perché sospettato di voler commettere un atto di terrorismo nella capitale tedesca

Pianificava un attentato a Berlino: scattano le manette
©CdT/Chiara Zocchetti

Pianificava un attentato a Berlino: scattano le manette

©CdT/Chiara Zocchetti

Lavorava in una scuola elementare, come addetto alle pulizie, il siriano arrestato a Berlino con l’accusa di voler commettere un attentato. Lo ha reso noto l’assessore dell’Interno del Land di Berlino, Andreas Geisel.

Precedentemente, fino a settembre, aveva lavorato nel Bode-Mueseum. Le indagini sul caso sarebbero state avviate in seguito a una segnalazione amichevole di servizi stranieri.

Del giovane, che aveva 26 anni, diversamente da quanto precedentemente divulgato dai media tedeschi, è stata monitorata anche la chat, dalla quale era emersa l’intenzione di colpire possibilmente molte persone. Secondo gli inquirenti, il sospettato aveva già iniziato a procurarsi le sostanze chimiche necessarie alla fabbricazione di un ordigno esplosivo.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1