Russia

A Mosca débâcle per il partito del presidente russo Putin

Russia Unita nella capitale ha perso un terzo dei seggi alle elezioni amministrative

A Mosca débâcle per il partito del presidente russo Putin
Vladimir Putin al voto l’ultima domenica. (Foto Keystone)

A Mosca débâcle per il partito del presidente russo Putin

Vladimir Putin al voto l’ultima domenica. (Foto Keystone)

A Mosca débâcle per il partito del presidente russo Putin

A Mosca débâcle per il partito del presidente russo Putin

A Mosca débâcle per il partito del presidente russo Putin

A Mosca débâcle per il partito del presidente russo Putin

Il partito del presidente russo Vladimir Putin, Russia Unita, ha perso un terzo dei seggi a Mosca, dove ieri si sono svolte le elezioni amministrative per il rinnovo di assemblee municipali e regionali. Lo rende noto l’agenzia di stampa Ria Novosti mentre sta per terminare lo spoglio elettorale.

L’opposizione (benché in gran parte «di sistema») prenderà 20 seggi al Parlamento di Mosca (su 45). In particolare il Partito Comunista ha visto la vittoria di 13 suoi candidati. Bene anche il socialdemocratico Yabloko, che ha eletto tutti e tre i suoi candidati, così come, per la prima volta, Russia Giusta.

Pure l’indipendente Darya Besedina, sostenuta da Yabloko, ha vinto nell’ottavo distretto. Rieletti 9 candidati di Russia Unita, registrati come indipendenti. Fuori il capo a Mosca del partito, Andrei Metelsky. Lo riferisce Interfax.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Politica
  • 1