crisi

Austria, i ministri tecnici pronti al giuramento

In attesa delle elezioni, Kurtz intende proseguire con un Governo tecnico per sostituire i ministri della Fpoe che si sono dimessi in seguito allo scandalo su Strache

Austria, i ministri tecnici pronti al giuramento
Il cancelliere austriaco Sebastian Kurz (a destra) e il presidente Alexander Van der Bellen. (Foto Keystone)

Austria, i ministri tecnici pronti al giuramento

Il cancelliere austriaco Sebastian Kurz (a destra) e il presidente Alexander Van der Bellen. (Foto Keystone)

VIENNA - Alle ore 13.00 giureranno davanti al presidente austriaco Alexander Van der Bellen i ministri «tecnici» che sostituiranno quelli della Fpoe che si sono dimessi dopo lo scandalo «Ibiza-gate».

Il cancelliere e leader dei Popolari Sebastian Kurz intende arrivare alle elezioni di inizio settembre con questo governo semi-tecnico, però già lunedì dovrà affrontare un voto di sfiducia al Parlamento.

La lista dei neo-ministri sarà comunicata da Kurz in mattinata, secondo i media austriaci ne dovrebbe fare parte l’ex presidente della Corte suprema Eckart Ratz come ministro degli interni, l’ex dirigente ministeriale Walter Poeltner che dovrebbe guidare il dicastero del welfare, mentre Valerie Hackl dovrebbe passare da Austro-Control, l’ente di controllo del traffico aereo, al ministero delle infrastrutture, mentre l’ufficiale Johann Luif dovrebbe essere nominato ministro della difesa.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Politica
  • 1