Gran Bretagna

Brexit: l’UE non intende rinegoziare

In un’intervista, il presidente della Commissione europea Juncker ha espresso il suo grande rispetto per la Gran Bretagna ma ribadisce anche che l’UE non tornerà a trattare

Brexit: l’UE non intende rinegoziare
Foto Reguzzi

Brexit: l’UE non intende rinegoziare

Foto Reguzzi

BRUXELLES - «Ho il più alto rispetto per la Gran Bretagna». Così il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker in un’intervista a Politico.eu, che si è poi rammaricato di non aver partecipato alla campagna referendaria sulla Brexit in seguito alla richiesta del primo ministro David Cameron.

«Quindi non sono intervenuto». Riguardo alla situazione attuale nel Regno Unito e al dibattito sulla leadership conservatrice poi aggiunge: «non mi piace quello che sta succedendo... ho l’impressione da mesi che il principale interesse dei politici britannici sia stato quello di trovare un modo per sostituire Theresa May, non trovare un accordo con gli europei».

Juncker ha poi ribadito che l’accordo non si rinegozia: «non è un trattato tra Theresa May e Juncker, questo è un trattato tra il Regno Unito e l’Unione europea» e «deve essere rispettato da chiunque sia il prossimo primo ministro britannico».

Alla domanda se abbia un nome favorito per il primo ministro britannico dopo May Juncker prende una lunga pausa e poi afferma: «No».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Politica
  • 1