C’è preoccupazione per la salute di Vucic

serbia

Il presidente da venerdì sera è ricoverato in ospedale per non meglio precisati problemi cardiovascolari

 C’è preoccupazione per la salute di Vucic
Il presidente serbo Alexandar Vucic. ©AP PHOTO/DARKO VUJINOVIC

C’è preoccupazione per la salute di Vucic

Il presidente serbo Alexandar Vucic. ©AP PHOTO/DARKO VUJINOVIC

Ore di ansia in Serbia, dove il presidente Aleksandar Vucic è ricoverato in ospedale da ieri sera per non meglio precisati problemi cardiovascolari. Suzana Vasiljevic, consigliere del presidente per i rapporti con la stampa, si è limitata a dire oggi che Vucic - ricoverato nell’ospedale dell’Accademia militare di Belgrado, ritenuta la migliore struttura sanitaria del Paese - è in condizioni stabili, ma resta in ospedale sotto osservazione dei medici per motivi precauzionali.

È la prima volta che si parla ufficialmente di problemi cardiovascolari per Vucic, che ha 49 anni e che è stato eletto presidente nel 2017. I media hanno riferito in passato di pressione sanguigna alta per il presidente, che non era tuttavia mai stato ricoverato in ospedale. Lo stesso Vucic, nell’intento evidentemente di rassicurare sul suo stato di salute, nel tardo pomeriggio di oggi ha postato un suo messaggio sui social, ringraziando medici e personale sanitario e affermando che già lunedì prossimo tornerà regolarmente al lavoro.

Quel lavoro dal quale il presidente, che è anche leader del Partito del progresso serbo (Sns, conservatore) - la forza di maggioranza nel governo di Belgrado - sembra non volersi mai prendere una pausa. Incontri, riunioni, interventi a convegni e conferenze, visite continue in giro per la Serbia e all’estero, inaugurazioni di nuovi impianti e fabbriche, conferenze stampa, interviste quasi quotidiane a media locali e internazionali - l’attività frenetica di Vucic desta ammirazione ma al tempo stesso è probabile causa di un forte stress fisico e psicologico.

«Lavora molto, dorme poco e non si riposa a sufficienza. Tutti noi che collaboriamo con lui e che siamo suoi amici e sostenitori vorremmo che Vucic si preoccupasse molto di più della sua salute. Ma lui è fatto così», ha detto oggi il ministro della difesa Aleksandar Vulin. Il presidente - fautore del programma di riforme che hanno dato nuovo slancio all’economia della Serbia, e il cui impegno è focalizzato in particolare su una possibile soluzione della questione del Kosovo e sulla prospettiva di integrazione europea della Serbia - deve far fronte sul piano interno a una dura contestazione da parte dell’opposizione radicale che lo accusa di autoritarismo e di controllo ferreo sui media, e che da un anno ormai manifesta ogni sabato sera nel centro di Belgrado. «Vucic guarirà, ma coloro che lo odiano così ciecamente non guariranno mai», ha detto oggi il ministro Vulin.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Politica
  • 1
  • 1