il caso

Gli USA incriminano Assange

Nei confronti del fondatore di Wikileaks sono stati presentati 17 capi d’accusa sulla base dell’Espionage Act per avere cospirato per ottenere e pubblicato informazioni classificate

Gli USA incriminano Assange
(Foto Keystone)

Gli USA incriminano Assange

(Foto Keystone)

NEW YORK - Julian Assange è stato incriminato negli Stati Uniti. Nei confronti del fondatore di Wikileaks sono stati presentati 17 capi d’accusa sulla base dell’Espionage Act per avere cospirato per ottenere e pubblicato informazioni classificate. «Le azioni di Assange hanno messo seriamente a rischio la sicurezza nazionale degli Stati Uniti e portato benefici ai nostri avversari» afferma il Dipartimento di Giustizia. I 17 nuovi capi d’accusa riguardano violazioni dell’Espionage Act e potrebbero creare un ampio dibattito sul Primo Emendamento.

«Assange, Wikileaks e Manning hanno condiviso l’obiettivo comune di sovvertire le restrizioni di legge sulle informazioni riservate» si legge nei documenti depositati con i quali Assange è accusato. La decisione di Assange di pubblicare i nomi di cittadini afgani e iracheni, giornalisti e leader religiosi che fornivano informazioni alle forze americane ha esposto queste persone «a gravi e imminenti rischi» aggiunge il Dipartimento di Giustizia. Se rinvenuto colpevole Assange rischia 10 anni per ogni capo d’accusa mosso nei suoi confronti.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Politica
  • 1