"Il governo spagnolo ha compiuto un grave errore"

È l'opinione del presidente della Lombardia Maroni: "Ha generato adesso una situazione difficile da gestire"

"Il governo spagnolo ha compiuto un grave errore"
Da ex ministro dell'Interno italiano, Maroni ha spiegato che non avrebbe "certo mandato i carabinieri o la polizia a fare i pestaggi"

"Il governo spagnolo ha compiuto un grave errore"

Da ex ministro dell'Interno italiano, Maroni ha spiegato che non avrebbe "certo mandato i carabinieri o la polizia a fare i pestaggi"

MILANO - ''Il governo di Madrid ha compiuto un grave errore che ha generato adesso una situazione difficile da gestire'': è quanto ha detto il presidente della Lombardia Roberto Maroni, parlando del referendum in Catalogna nel corso del programma "Fuorigioco" di Radio 1 Rai.

Da ex ministro dell'Interno italiano, Maroni ha spiegato che non avrebbe "certo mandato i carabinieri o la polizia a fare i pestaggi che purtroppo abbiamo visto. Sono perché il popolo, che è sovrano, possa sempre esprimersi. Bastava vietarlo e dire qualsiasi cosa succeda non ne teniamo conto. Così invece hanno fatto dei martiri e hanno innescato la reazione dei paesi baschi".

"Guardo con preoccupazione e con interesse a quanto succede in Catalogna, che è uno dei quattro motori d'Europa assieme alla Lombardia, anche perchè può essere che questa cosa modifichi gli assetti all'interno dell'Unione Europea", ha concluso Maroni, che ha ribadito che il referendum del 22 ottobre in Lombardia "non è contro la Costituzione come è stato invece quello catalano".

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Politica
  • 1