Egitto

Il parlamento approva, al-Sisi potrebbe essere presidente fino al 2030

La relativa riforma costituzionale deve essere ratificata con un referendum il cui esito è però scontato

Il parlamento approva, al-Sisi potrebbe essere presidente fino al 2030
Il presidente egiziano Abd al-Fattaḥ al-Sisi. (Foto Keystone)

Il parlamento approva, al-Sisi potrebbe essere presidente fino al 2030

Il presidente egiziano Abd al-Fattaḥ al-Sisi. (Foto Keystone)

IL CAIRO - Il parlamento egiziano ha approvato le modifiche costituzionali che, fra l’altro, potenzialmente consentirebbero al presidente Abdel Fattah al-Sisi di restare in carica fino al 2030. L’approvazione della riforma costituzionale viene segnalata da media egiziani tra cui il sito del quotidiano Shorouk. Per essere varate, le riforme odierne devono essere approvate da un referendum, il cui esito positivo è comunque scontato. I deputati stanno votando uno per uno gli emendamenti alla costituzione del 2014 ma hanno già approvato quelli che aumentano da quattro a sei anni il mandato presidenziale (anche quello in corso) e che consentirebbero ad al-Sisi di ricandidarsi per una terza volta dopo la scadenza naturale e finora invalicabile del 2022. Lo riferisce il sito del quotidiano al-Ahram.

Approvati anche emendamenti che assegnano un 25% dei seggi del parlamento a donne e che reintroducono la figura del vicepresidente. Il referendum si svolgerà dal 22 al 24 aprile e sono chiamati al voto circa 55 milioni di egiziani (quelli all’estero voteranno già sabato 20 e domenica 21 aprile), informa al-Ahram, il principale quotidiano egiziano.

Un risultato positivo del referendum è scontato dato che praticamente non c’è quorum e per renderlo valido basta la partecipazione del 5% degli aventi diritto, segnalano osservatori politici al Cairo.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Politica
  • 1