Il partito di Putin arretra alle amministrative

MOSCA - Le elezioni amministrative di ieri, stando ai risultati diffusi dalla Commissione Elettorale Centrale, si sono svolte in 80 regioni del Paese e in particolar modo hanno riguardato il rinnovo di 22 governatori, 16 parlamenti regionali e 12 consigli comunali.

Inoltre si votava per l'elezioni di sette deputati alla Duma federale in altrettanti collegi uninominali. Il partito di governo, Russia Unita, è riuscito a far eleggere il maggior numero di rappresentanti per quanto si sia registrato un netto calo dei consensi e in alcuni casi è stato sconfitto dagli altri partiti dell'opposizione 'di sistema'.

In quattro regioni, infatti, si andrà al ballottaggio per eleggere i governatori mentre in tre parlamenti regionali a vincere sono stati i Comunisti (come anche nei consigli comunali di tre città, tra cui Togliatti). Nel caso dei deputati nazionali Russia Unita ha eletto cinque parlamentari mentre gli altri due sono stati eletti dai Comunisti e dai Liberaldemocratici.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Politica
  • 1