La Lega pagherà 600 mila euro all'anno

Trovato l'accordo tra i legali del partito e la Procura di Genova per la restituzione dei 49 milioni di euro allo Stato

La Lega pagherà 600 mila euro all'anno

La Lega pagherà 600 mila euro all'anno

GENOVA - Dopo il verdetto del Tribunale del riesame è stato raggiunto l'accordo tra la Procura di Genova e gli avvocati della Lega su come il partito è tenuto a restituire i 49 milioni di euro spariti durante il periodo in cui era tesoriere Francesco Belsito e presidente Umberto Bossi (entrambi sono stati condannati per appropriazione indebita e truffa ai danni dello Stato).

L'intesa prevede che al partito di Salvini saranno sequestrati 100 mila euro ogni bimestre, per complessivi 600 mila euro all'anno. Si tratta di una somma minimale, hanno spiegato all'Ansa il procuratore Francesco Cozzi e il procuratore aggiunto della città ligure Francesco Pinto. Se, infatti, la Lega dovesse riuscire ad incassare una somma maggiore, l'ammontare da restituire allo Stato, tramite la Guardia di finanza, aumenterebbe.

"I soldi che la Lega mette a disposizione della procura di Genova possono arrivare o dall'affitto di via Bellerio, sede milanese del Carroccio, o da quello che il partito ottiene in altro modo scritto in bilancio certificato a partire dall'esercizio del 2019", specifica l'Ansa. Secondo quanto sostenuto dai legali della Lega - si legge - al momento in cassa ci sono 130 mila euro che verranno subito acquisiti dalla GdF. Con queste modalità di pagamento i legali del partito sarebbero riusciti a evitarne il fallimento e quindi la scomparsa. Il leader leghista Matteo Salvini, attuale vicepremier e ministro dell'Interno italiano, si era sempre detto sereno in una soluzione della vertenza.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Politica
  • 1
    L’intervista

    «Nuove regole su asilo, rimpatri e gestione dei confini»

    La presidente della commissione UE Ursula von der Leyen sulla proposta di riforma dei flussi dei migranti: «L’Europa troverà un approccio umano ed efficace» - Tra i temi anche il Piano per il Recovery e l’avvelenamento di Navalny

  • 2
  • 3
    italia

    Gavettone per Di Maio

    Il ministro degli Esteri italiano, impegnato in un incontro pubblico ieri vicino a Napoli, è stato raggiunto da una secchiata d’acqua - Il video ha fatto il giro del web

  • 4
  • 5
  • 1