esercito

La Turchia agli USA: «Ridateci le basi militari»

Ankara ha chiesto a Washington di consegnare le 16 strutture nel nord della Siria dopo che le truppe americane si saranno ritirate

La Turchia agli USA: «Ridateci le basi militari»
(Foto Internet)

La Turchia agli USA: «Ridateci le basi militari»

(Foto Internet)

ISTANBUL - La Turchia ha chiesto agli Stati Uniti di consegnarle 16 delle sue basi militari nel nord della Siria, dopo che le loro truppe si saranno ritirate come annunciato da Donald Trump. Lo ha spiegato Ibrahim Kalin, portavoce e consigliere del presidente Recep Tayyip Erdogan, al termine del suo incontro di oggi con il consigliere per la Sicurezza Nazionale americano John Bolton, che invece non è stato ricevuto dal capo dello stato. In alternativa, Ankara vorrebbe che le basi Usa venissero distrutte, per non finire nelle mani delle milizie curde dell’Ypg, alleate di Washington nella lotta all’Isis ma considerate «terroriste» dalla Turchia. «Siamo contenti della decisione di Trump sul ritiro, ma occorre chiarire che tipo di struttura resterà, che ne sarà delle armi pesanti» fornite ai curdi, ha spiegato Kalin.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Politica