BREXIT

May vede Corbyn e spera di arrivare a un accordo entro luglio

Continua il negoziato fra il governo Tory e l’opposizione laburista alla ricerca di un compromesso in grado di ottenere la ratifica del Parlamento

May vede Corbyn e spera di arrivare a un accordo entro luglio
(Foto Keystone)

May vede Corbyn e spera di arrivare a un accordo entro luglio

(Foto Keystone)

LONDRA - Il negoziato fra il governo Tory e l’opposizione laburista alla ricerca di un compromesso sulla Brexit in grado di ottenere la ratifica del Parlamento britannico continua, malgrado per ora non ci siano svolte da annunciare. Lo ha deciso il consiglio dei ministri, su proposta della premier britannica Theresa May, che in serata ha invitato per un nuovo colloquio faccia a faccia il leader del Labour, Jeremy Corbyn, con l’obiettivo di fare il punto.

Il gabinetto ha poi indicato l’inizio di luglio come nuova scadenza per cercare di arrivare a una nuova ratifica, prima della pausa estiva di Westminster.

L’idea resta di cercare un accordo su un’uscita soft dall’Ue, anche se vi sono nodi sull’unione doganale con Bruxelles (che il Labour considera cruciale mantenere in forma permanente). E se non mancano pressioni interne di segno opposto sui due leader, destinati ad affrontare le previsioni negative del voto europeo del 23 maggio: sulla May dei falchi brexiteer che all’unione doganale dicono no; su Corbyn dei pro Remain ultrà che invocano un voto referendario confermativo su qualsiasi intesa.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Politica
  • 1