Niente petrolio? Prendetevi i rifugiati

Turchia-UE

La ricerca di idrocarburi al largo di Cipro fa montare la tensione fra Ankara e Bruxelles

Niente petrolio? Prendetevi i rifugiati
© Wikipedia

Niente petrolio? Prendetevi i rifugiati

© Wikipedia

La Turchia respinge gli «ultimatum» dell’Unione europea sulle sue esplorazioni in cerca di idrocarburi al largo di Cipro, dopo che ieri Bruxelles è tornata lunedì a minacciare sanzioni, annunciando la cornice giuridica necessaria per applicarle. Lo ha detto il presidente Recep Tayyip Erdogan, avvisando ancora una volta che Ankara potrebbe aprire le sue porte dell’Europa ai suoi 4 milioni di rifugiati siriani e iracheni in risposta a eventuali misure punitive.

«Per noi è una questione molto importante e continueremo sul nostro cammino», ha assicurato Erdogan in una conferenza stampa prima di partire per gli Usa, dove domani incontrerà Donald Trump alla Casa Bianca.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Politica
  • 1
  • 1