Per il dopo-Rajoy c'è Casado

I delegati del Partido Popular spagnolo hanno eletto con 1701 voti il loro nuovo leader

Per il dopo-Rajoy c'è Casado

Per il dopo-Rajoy c'è Casado

Per il dopo-Rajoy c'è Casado

Per il dopo-Rajoy c'è Casado

Per il dopo-Rajoy c'è Casado

Per il dopo-Rajoy c'è Casado

MADRID - Il Congresso del Partido Popular spagnolo (Pp) ha eletto oggi a Madrid Pablo Casado nuovo presidente al posto dell'ex premier Mariano Rajoy, che ha lasciato la politica dopo essere stato rovesciato il mese scorso da una mozione di sfiducia del socialista Pedro Sanchez (vedi suggeriti).

Casado ha ottenuto 1701 voti, contro i 1250 della ex vicepremier Soraya de Santamaria. Quale leader del primo partito spagnolo diventa così anche il nuovo capo dell'opposizione al governo ora guidato da Sanchez.

L'arrivo del vincitore nell'aula del Congresso è stato accolto da una lunga ovazione dai 3000 delegati. Casado è il più giovane presidente del Pp con l'ex premier José Maria Aznar, che fu eletto pure leader del partito all'età di 37 anni.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Politica
  • 1
    germania

    Lotta all’ultimo voto fra Scholz e Laschet

    A cinque giorni dalle elezioni in Germania, i conservatori di Armin Laschet recuperano e riducono il distacco dai socialdemocratici di Olaf Scholz. I tre punti di distanza potrebbero anche portare a un risultato diverso da quello atteso nelle ultime settimane, dal momento che un 30% degli elettori risulta ancora indeciso.

  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
    assemblea onu

    «Gli Stati Uniti non cercano una guerra fredda con la Cina»

    Ad assicurarlo è il presidente statunitense Joe Biden, il quale ha affermato di voler aprire «una nuova era di incessante diplomazia e di pace nel mondo dopo il ritiro dall’Afghanistan» - Il presidente iraniano accusa: «L’egemonia statunitense ha fallito miseramente»

  • 1