«Se Russia, Cina o Napoleone proteggono i curdi a me sta bene»

Guerra

Donald Trump ha firmato un decreto per le sanzioni alla Turchia e ha chiesto al suo vice, Mike Pence, di andare ad Ankara per avviare trattative per un cessate il fuoco - «Chiunque voglia aiutare la Siria è ben accetto, noi siamo a 7 mila miglia di distanza»

«Se Russia, Cina o Napoleone proteggono i curdi a me sta bene»
©EPA/Michael Reynolds

«Se Russia, Cina o Napoleone proteggono i curdi a me sta bene»

©EPA/Michael Reynolds

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha firmato un decreto con cui dà il via libera a sanzioni Usa alla Turchia. Sanzioni che puntano a funzionari ed ex del governo.

Lo afferma il Dipartimento di Stato americano, sottolineando che le sanzioni sono scattate per tre alti funzionari turchi, il ministero dell’Energia e quello della Difesa. Trump ha poi twittato: «Chiunque voglia aiutare la Siria a proteggere i curdi a me sta bene, sia esso la Russia, la Cina o Napoleone Bonaparte. Spero facciano tutti i loro meglio, noi siamo a 7 mila miglia di distanza!»

Il vicepresidente Mike Pence in Turchia

Il vicepresidente Usa Mike Pence. ©AP Photo/Jacquelyn Martin
Il vicepresidente Usa Mike Pence. ©AP Photo/Jacquelyn Martin

Il vicepresidente americano Mike Pence andrà in Turchia su richiesta del presidente degli Stati Uniti Donald Trump.

Pence guiderà una delegazione insieme al consigliere per la Sicurezza nazionale Robert O’Brien. L’obiettivo della missione è quello di avviare trattative per un cessate il fuoco.

«Trump ha detto chiaramente» ad Erdogan che gli Stati Uniti «vogliono che la Turchia cessi l’invasione, attui un immediato cessate il fuoco e inizi a negoziare con le forze curde in Siria per mettere fine alla violenza», dice Pence.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Politica
  • 1
  • 1