Siria: inviato Usa, con forze russe dozzine di schermaglie

MOSCA - "Le forze degli Stati Uniti sono legittimamente in Siria e sostengono le forze locali nella lotta contro l'Isis, esercitando il diritto all'autodifesa quando si sentono minacciate: e questo si è verificato circa una dozzina di volte in Siria". Lo ha dichiarato James Jeffrey, rappresentante Usa per il processo di pace in Siria, in un'intervista al quotidiano Kommersant e all'agenzia di stampa Ria Novosti.

Le affermazioni sono rivolte alle indiscrezioni pubblicate dai media a proposito di uno scontro fra le forze Usa e i mercenari russi a Deir ez-Zor lo scorso febbraio.

Alla domanda precisa se vi siano stati altri schermaglie con le forze russe in Siria Jeffrey ha risposto: "Come ho detto, ci sono stati vari contatti, alcuni con scambio di fuoco, altri no. Ripeto, stiamo portando avanti la nostra missione in Siria e continuiamo ad esercitare il nostro diritto all'autodifesa".

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Politica
  • 1