STATI UNITI

Trump pronto a pubblicare gli appunti degli incontri con Putin

Il presidente americano in un’intervista parla di una vera e propria «caccia alle streghe» e torna a ribadire l’importanza di costruire un muro al confine con il Messico

Trump pronto a pubblicare gli appunti degli incontri con Putin
(Foto Keystone)

Trump pronto a pubblicare gli appunti degli incontri con Putin

(Foto Keystone)

WASHINGTON - «Sono una persona onesta. Non mi potrebbe interessare meno di Michael Cohen». Lo afferma il presidente americano Donald Trump in un'intervista a Fox, dicendosi pronto a pubblicare gli appunti sulle conversazioni con il presidente russo Vladimir Putin. Un'apertura che segue le indiscrezioni del Washington Post, secondo il quale Trump ha nascosto gli appunti anche ai suoi collaboratori.

«È una caccia alle streghe»

«Non troveranno alcun collusione», nessuna ostruzione di giustizia: è tutta una caccia alle streghe, ha quindi aggiunto in merito alle indagini sul Russiagate. «Io ero un cliente di Michael Cohen, che ha dei problemi con la legge per dei prestiti», aggiunge Trump, precisando che la sua situazione è «molto debole».

«Il muro è necessario»

Intanto i consiglieri di Donald Trump stanno cercando una via di uscita allo shutdown perché dentro la Casa Bianca non c’è alcuna strategia per mettere fine all’impasse, solo frustrazione. A ricostruire cosa sta accadendo in queste ore alla Casa Bianca è il Washington Post, secondo il quale il presidente americano sta mostrando determinazione ma di sicuro non si sta dimostrando un calcolatore delle conseguenze delle sue azioni. Durante le vacanze di Natale, Trump è rimasto in una Casa Bianca che sembrava una ‘’città fantasma’’, una ‘’terra di nessuno’’ riferiscono alcune fonti, precisando che solo dopo Natale i funzionari dell’amministrazione hanno iniziato a realizzare l’ammontare dei problemi logistici che uno shutdown prolungato avrebbe causato. Ma Trump - aggiungo le fonti - è apparso disinteressato dai dettagli della gestione delle agenzie e dei servizi governative. Anzi, nell’intervista a Fox ha ribadito la necessità di costruire un muro al confine con il Messico: «C’è una crisi umanitaria al confine, un’altra carovana di migranti che si sta formando: abbiamo bisogno di un muro».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Politica
  • 1