Quarantena più corta? L’OMS raccomanda 14 giorni

pandemia

La risposta dell’Organizzazione mondiale della sanità dopo la decisione francese di ridurre il periodo di isolamento a sette giorni

Quarantena più corta? L’OMS raccomanda 14 giorni

Quarantena più corta? L’OMS raccomanda 14 giorni

L’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) «sta seguendo le discussioni» sull’accorciamento della quarantena per i contatti di chi è positivo alla Covid-19, ma «difende la raccomandazione di una quarantena di 14 giorni per prevenire la trasmissione del virus».

Lo afferma all’Ansa l’ufficio europeo dell’Oms commentando l’ipotesi avanzata in Francia di ridurre il periodo a sette giorni. «Questa raccomandazione - aggiunge l’Organizzazione - è basata sui dati disponibili sul periodo di incubazione; in sostanza il periodo medio è di 4-5 giorni, con un limite superiore di 14 giorni».

«Alcuni Paesi - continua l’Oms Europa - stanno valutando una riduzione del periodo di quarantena combinata ad un’attività di test, prendendo in considerazione sia le evidenze scientifiche che fattori sociali. L’esempio francese può essere visto come quello di un Paese che adatta la propria risposta al virus all’accettazione delle misure da parte del pubblico per poter aumentare l’adesione. Noi stiamo seguendo queste discussioni, ma difendiamo la nostra raccomandazione di una quarantena di 14 giorni per prevenire una ulteriore trasmissione».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1

    Schierato l’esercito contro le proteste sull’aborto

    Polonia

    Dalla capitale alle città più piccole, centinaia di migliaia di persone, da giovedì scorso, manifestano ogni giorno contro la sentenza della Corte costituzionale che di fatto sopprime il diritto all’interruzione di gravidanza - LE FOTO

  • 2

    Arresti e denunce, la protesta dilaga in tutta Italia

    Nuove misure

    Manifestazioni sfociate in violenze e saccheggi da Napoli a Roma, da Milano a Torino - Protagonisti dei disordini estremisti sia di destra sia sinistra, bande di vandali, ventenni delle periferie e ultrà da stadio

  • 3

    Il mondo islamico in rivolta contro Macron

    Il caso

    Massicce proteste nel mondo arabo contro il presidente francese, accusato di «blasfemia» per aver difeso la pubblicazione delle caricature del profeta Maometto sulla rivista satirica Charlie Hebdo - LE FOTO

  • 4
  • 5
  • 1
  • 1