Quarto morto sulla Diamond Princess

giappone

Il coronavirus crea un’altra vittima tra i passeggeri della nave da crociera rimasta ancorata nel porto di Yokohama - Si tratta di un uomo ultraottantenne

Quarto morto sulla Diamond Princess
©Kyodo News via AP

Quarto morto sulla Diamond Princess

©Kyodo News via AP

Una quarta persona è morta per il coronavirus in Giappone dopo essere stata portata in ospedale dal periodo di quarantena osservato all’interno della Diamond Princess, la nave da crociera rimasta ancorata nel porto di Yokohama. Lo riporta la tv pubblica nipponica Nhk, secondo cui la vittima è un uomo ultraottantenne.

Intanto il governo giapponese ha allo studio un piano per esortare i residenti di alcune aree dove si sono registrati i maggiori casi a rimanere nella propria abitazione, per evitare la diffusione dell’agente patogeno.

Lo anticipano fonti dell’esecutivo ai media, spiegando che in base all’adozione delle nuove linee guida verrà chiesto alle persone di evitare grandi raduni nelle prossime due settimane, un periodo considerato critico per l’espansione del virus.

Se le infezioni dovessero mostrare un particolare incremento in un’area specifica è probabile che le autorità solleciteranno i residenti a evitare di uscire dalle proprie case, rispetto alle attuali indicazioni di astenersi di frequentare persone che hanno avuto contatti con infetti.

Il governo inoltre chiederà alle istituzioni ospedaliere di quelle zone di occuparsi dei pazienti infettati, anche se non sono centri specializzati per le malattie infettive. Il numero dei casi di contagi di coronavirus in Giappone si è assestato a 851, inclusi i 691 passeggeri che sono risultati positivi a bordo della Diamond Princess.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1