Rio de Janeiro, «Niente spiaggia finché non c’è il vaccino»

coronavirus

Fa discutere il provvedimento del sindaco carioca che vuol chiudere gli accessi al mare della città - Un’altra misura prevede di infliggere multe ai bagnanti

Rio de Janeiro, «Niente spiaggia finché non c’è il vaccino»
©Shutterstock.com

Rio de Janeiro, «Niente spiaggia finché non c’è il vaccino»

©Shutterstock.com

Fa discutere a Rio de Janeiro un provvedimento del sindaco, Marcelo Crivella, che vuole permettere la fruizione integrale delle spiagge cittadine solo dopo il vaccino contro il Covid-19, oltre a voler multare i bagnanti che, nel frattempo, sostano sotto il sole.

«Speriamo che il vaccino arrivi molto prima (della prossima estate). Per stare in questi luoghi, dove non si può pretendere di indossare le mascherine, se ne parlerà dopo il vaccino», ha detto Crivella.

A partire da questo fine settimana, il comune ha anche avvisato che multerà, per «reato di disobbedienza», chi infrangerà la regola di non sostare sulle spiagge, dove per il momento è consentita solo la pratica degli sport individuali.

La metropoli carioca è la seconda più colpita del Brasile, dopo San Paolo, per numero di contagi e decessi da coronavirus.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1