Sardegna e Sicilia tornano rosse sulle mappe dell’UE

pandemia

La decisione, venuta dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, è dovuta all’aumento dei casi di COVID - La maggior parte dell’Italia vira verso il giallo, rosso per Grecia e Francia, rosso scuro per la Spagna

Sardegna e Sicilia tornano rosse sulle mappe dell’UE
© Shutterstock

Sardegna e Sicilia tornano rosse sulle mappe dell’UE

© Shutterstock

(Aggiornato alle 14.36) Sicilia e Sardegna tornano in rosso nelle mappe aggiornate pubblicate oggi dall’Ecdc, il centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, che vede un aumento dei casi di Covid almeno in mezza Europa.

La maggior parte dell’Italia vira in giallo, mentre restano verdi soltanto Abruzzo, Molise, Puglia e Basilicata al Sud, e Valle d’Aosta e Piemonte al Nord. La Spagna è quasi interamente rosso scuro, e rossa la maggior parte di Grecia e Francia.

Anche gran parte dell’Olanda, Cipro e la Corsica sono in rosso scuro, ovvero i casi di Covid sono più di 500 ogni 100mila abitanti. Interamente rossi Irlanda e Portogallo (tra 200 e 500 casi ogni 100mila abitanti), parzialmente rossa la Danimarca. Salve per ora, quindi restano in verde, Germania, Austria, Polonia e tutti Paesi dell’Europa dell’Est, oltre a Svezia, Finlandia e Norvegia.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1

    Lotta all’ultimo voto fra Scholz e Laschet

    germania

    A cinque giorni dalle elezioni in Germania, i conservatori di Armin Laschet recuperano e riducono il distacco dai socialdemocratici di Olaf Scholz. I tre punti di distanza potrebbero anche portare a un risultato diverso da quello atteso nelle ultime settimane, dal momento che un 30% degli elettori risulta ancora indeciso.

  • 2
  • 3
  • 4

    Continua l’eruzione del Cumbre Vieja

    canarie

    La lava espulsa dal vulcano si sta addentrando nel nucleo urbano di Todoque - i cui circa 1.200 abitanti sono già stati evacuati - mentre avanza, lentamente ma inesorabilmente, verso la costa

  • 5

    Ventenne ucciso per aver rimproverato il mancato uso della mascherina

    germania

    A un distributore di benzina di Idar Oberstein, il 20.enne aveva redarguito un 49.enne per non aver rispettato la misura sanitaria - Prelevata da casa una pistola, l’uomo è tornato alla stazione di servizio e ha freddato il giovane con un colpo alla testa - Indignazione nel mondo politico tedesco

  • 1
  • 1