Sarkozy fa appello contro la condanna

Francia

L’ex presidente francese, condannato a 3 anni, ha annunciato che farà appello nel processo per lo scandalo delle intercettazioni - L’anno da scontare in prigione, se confermato, potrebbe essere tramutato in regime di semilibertà o in lavori socialmente utili

Sarkozy fa appello contro la condanna
©EPA/IAN LANGSDON

Sarkozy fa appello contro la condanna

©EPA/IAN LANGSDON

(Aggiornato alle 17.27) L’ex presidente francese, Nicolas Sarkozy, farà appello alla sua condanna a 3 anni di carcere (2 con la condizionale) nel processo delle intercettazioni. Lo ha annunciato la sua legale, avvocato Jacqueline Laffont. Prima di Sarkozy, un altro suo coimputato, l’ex magistrato Gilbert Azibert, che ha avuto la stessa condanna dell’ex presidente, aveva annunciato di voler fare appello.

L’ex presidente francese Nicolas Sarkozy, lo ricordiamo, è stato condannato oggi a tre anni - due con la condizionale - per lo scandalo delle intercettazioni. Fra le accuse, la corruzione di un magistrato. Sarkozy, 66 anni, è il secondo presidente della Repubblica condannato a una pena detentiva, dopo Jacques Chirac nella vicenda dei falsi impieghi al Comune di Parigi quando era sindaco.

L’accusa aveva chiesto per Sarkozy 4 anni di carcere, 2 con la condizionale. Insieme agli altri due imputati, l’avvocato Thierry Herzog e il magistrato Gilbert Azibert, Sarzozy è stato trovato colpevole per quello che la presidente del tribunale ha definito «un patto di corruzione» e per traffico di influenze. Il magistrato avrebbe ricevuto la promessa di vantaggi di carriera in cambio di informazioni coperte da segreto istruttorio sull’ex presidente della Repubblica.

La difesa di Sarkozy, che è in attesa di sentenze in altri due processi a suo carico, annuncerà con ogni probabilità il ricorso in appello. L’anno di carcere da scontare, se confermato, potrebbe essere tramutato in regime di semilibertà o in lavori socialmente utili.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 2

    Matteo Salvini rinviato a giudizio per Open Arms

    Italia

    L’episodio risale al 2019 quando l’allora ministro degli Interni aveva negato l’accesso ai porti alle navi umanitarie, applicando un decreto sicurezza con il divieto di ingresso in acque italiane – La reazione via social: «Vado a processo per questo, per aver difeso il mio Paese? Ci vado a testa alta, anche a nome vostro. Prima l’Italia. Sempre»

  • 3

    Japan Airlines punta a zero emissioni di C02

    Aviazione e ambiente

    La compagnia prevede l’introduzione graduale del combustibile prodotto dagli scarti della plastica e degli oli da cucina e, ancora, l’introduzione del primo aereo a idrogeno liquido nel 2035

  • 4
  • 5

    È gara per ospitare il vertice Biden-Putin

    Stati Uniti-Russia

    Già quattro Paesi si sono candidati a ospitare l’incontro fra i due presidenti, il primo nel nuovo clima da guerra fredda consolidatosi fra Washington e Mosca: oltre alla Svizzera si sono fatti avanti Austria, Finlandia e Repubblica Ceca

  • 1
  • 1