Scherzò sull’Olocausto: licenziato il direttore artistico di Tokyo 2020

olimpiadi

Il responsabile della cerimonia di apertura è stato sollevato dal proprio incarico a causa di una battuta risalente al 1998 - «Ha usato un linguaggio irrispettoso su un tragico fatto storico», ha affermato il presidente della manifestazione Seiko Hashimoto

Scherzò sull’Olocausto: licenziato il direttore artistico di Tokyo 2020
© Tokyo 2020 via AP

Scherzò sull’Olocausto: licenziato il direttore artistico di Tokyo 2020

© Tokyo 2020 via AP

Il direttore artistico della cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Tokyo, Kentaro Kobayashi, è stato licenziato dal suo incarico a causa di una battuta sull’Olocausto che risale al 1998. Lo hanno annunciato gli organizzatori alla vigilia della cerimonia in programma domani.

«Abbiamo appreso - ha detto ai giornalisti il presidente di Tokyo 2020, Seiko Hashimoto - che in una performance artistica passata» Kentaro Kobayashi «ha usato un linguaggio irrispettoso su un tragico fatto storico».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1