Seguono l’ambulanza sotto casa del paziente COVID e volano insulti

Italia

Due persone hanno pedinato il mezzo di soccorso per le strade di Torino: una volta a destinazione hanno accusato i soccorritori di girare a vuoto per diffondere il panico - È intervenuta la polizia

 Seguono l’ambulanza sotto casa del paziente COVID e volano insulti
©Shutterstock

Seguono l’ambulanza sotto casa del paziente COVID e volano insulti

©Shutterstock

Un’ambulanza sfreccia per le strade di Torino. Se ne sentono tante in questo periodo. Il suono delle sirene è ormai la colonna sonora dell’emergenza coronavirus in molte città. E il mezzo di soccorso viaggia proprio per raggiungere un paziente COVID, in una notte di fine ottobre. Gli operatori sanitari a bordo del veicolo si accorgono però di essere seguiti da un SUV di grossa cilindrata e avvisano la centrale operativa del 118, che a sua volta chiama la centrale radio della polizia. Secondo «Repubblica.it», una volta arrivati sotto casa del paziente, i soccorritori vengono raggiunti dal SUV, da cui scende un uomo. Volano insulti, accuse di girare con l’ambulanza vuota per diffondere il panico, mentre un’altra persona a bordo dell’auto filma tutto con il telefonino. Una pattuglia di polizia interviene e identifica le due persone, intanto gli operatori del 118 soccorrono il paziente. L’episodio è stato raccontato nella scheda di intervento che il personale di soccorso ha compilato quella notte. La direttrice del 118 Rita Rossi ha fatto sapere che il fatto è stato segnalato in procura e il conducente che ha aggredito verbalmente gli operatori sanitari, trattenendoli sotto casa del paziente, potrebbe rischiare una denuncia per interruzione di pubblico servizio. A Torino non sarebbe la prima volta che i cosiddetti «scettici del coronavirus» prendono di mira le ambulanze per dimostrare che girano a vuoto. A Milano negli scorsi giorni una donna ha preso a calci un’ambulanza accusando di terrorismo il personale sanitario intervenuto.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1

    Violenza sulle donne: nei taxi arriva il «panic button»

    india

    Il dispositivo dovrebbe garantire la sicurezza delle donne durante gli spostamenti in taxi o in auto rickshaw (i caratteristici taxi a tre ruote): in caso di emergenza, premendo il bottone, una richiesta di soccorso viene inoltrata direttamente alla polizia

  • 2

    In Italia altri 23.232 contagi e 853 morti

    pandemia

    Rispetto ai dati di ieri, il numero di casi resta sostanzialmente stabile, mentre si assiste ad un’impennata dei decessi (+223) - Per la prima volta dall’inizio della seconda ondata cala il numero di ricoverati: sono 34.577, 120 meno di ieri

  • 3
  • 4

    «Sì, le mascherine possono frenare il coronavirus»

    La ricerca

    Emerge da uno studio dell’università nazionale di Singapore: se utilizzate correttamente da almeno il 70% della popolazione possono rallentare la diffusione del virus, fino all’eradicazione della pandemia

  • 5

    Nuove accuse da Londra, il produttore rischia un altro processo

    caso weinstein

    Rivelazioni su «abusi orrendi» sono state fatte da una ex aspirante regista - La Corte d’appello londinese dovrà decidere nei prossimi giorni se trasformarle in imputazioni vere e proprie - Harvey Weinstein era già stato condannato a New York a 23 anni per gli abusi sessuali venuti a galla con il movimento «MeToo»

  • 1
  • 1