Silvio Berlusconi e un sogno: il Colle

Politica

Da settimane in Italia si discute sulla possibilità che il leader di Forza Italia diventi presidente della Repubblica - Nonostante tutto, nessuno sembra capace di escludere a priori che l’ex cavaliere salga al Quirinale - Michele Ainis: «Nella storia passata se ne sono viste tante»

 Silvio Berlusconi e un sogno: il Colle
Silvio Berlusconi lavora assiduamente con l’obiettivo di diventare presidente della Repubblica Italiana. ©Ap / Claudio Furlan

Silvio Berlusconi e un sogno: il Colle

Silvio Berlusconi lavora assiduamente con l’obiettivo di diventare presidente della Repubblica Italiana. ©Ap / Claudio Furlan

Scriveva nei suoi quaderni di appunti Elias Canetti che «in ciascun uomo sonnecchia un’infinità di cose» e che «non è lecito svegliarle senza una ragione». Perché poi ognuna di queste cose - quelle possibili, ma anche quelle impossibili - può diventare reale.

In Italia, da settimane, si discute di un argomento che fino a pochissimo tempo fa nessuno, seriamente, avrebbe mai preso in considerazione: l’elezione di Silvio Berlusconi alla presidenza della Repubblica.

Lui, l’ex cavaliere, ci crede. Davvero. Lavora incessantemente da mesi sull’obiettivo, tessendo alleanze e cercando consensi in modo trasversale. Qualche giorno fa, intervenendo telefonicamente a un convegno organizzato a Saint Vincent, ha rotto gli ultimi indugi. E parlando di sé in terza persona, ha detto: «Penso che Silvio Berlusconi...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1