Stato di crisi alle frontiere della Macedonia del Nord

Migranti

Saranno rafforzati i controlli sugli ingressi e sui mezzi pesanti in circolazione nel Paese, dove spesso si nascondono gruppi di migranti illegali

Stato di crisi alle frontiere della Macedonia del Nord
© REUTERS/Yannis Behrakis

Stato di crisi alle frontiere della Macedonia del Nord

© REUTERS/Yannis Behrakis

In Macedonia del Nord il governo ha proclamato lo stato di crisi ai valichi di frontiera nel nord e nel sud del Paese a causa dell’accresciuto flusso di migranti. La decisione, riferiscono i media regionali, scatterà da domani e avrà una durata di 30 giorni.

Saranno notevolmente rafforzati i controlli sugli ingressi alle frontiere e su veicoli e mezzi pesanti in circolazione nel Paese, dove spesso si nascondono gruppi di migranti illegali.

La Macedonia del Nord è uno dei Paesi situati lungo la rotta balcanica, che continua a essere battuta nonostante la blindatura dei confini dopo la grande crisi migratoria del 2015-2016.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1