Su mascherine e vaccini Biden sceglie la linea dura

Pandemia

Impennata di contagi dovuti alla variante Delta: negli USA retromarcia sul dispositivo di protezione e obbligo di immunizzazione per i dipendenti federali

 Su mascherine e vaccini Biden sceglie la linea dura
©EPA/JIM LO SCALZO

Su mascherine e vaccini Biden sceglie la linea dura

©EPA/JIM LO SCALZO

Il presidente statunitense Joe Biden vara la linea dura nella speranza di bloccare l’impennata dei casi di coronavirus anche negli USA legata soprattutto alla variante Delta. Così, dopo la retromarcia di giorni fa sull’uso delle mascherine, il presidente americano ha annunciato l’obbligo di vaccinazione per i dipendenti federali, molti dei quali da oltre un anno sono rimasti a casa a causa della pandemia.

Chi rifiuterà di immunizzarsi per continuare a lavorare sarà costretto a sottoporsi regolarmente al test anti-Covid, a rispettare il distanziamento sociale e ad indossare la protezione per naso e bocca, oltre ad essere escluso da gran parte dei viaggi e delle missioni di lavoro.

Il giro di vite della Casa Bianca è dettato da un quadro sempre più allarmante: in base agli ultimi dati dell’Organizzazione mondiale della sanità i contagi negli Stati Uniti sono aumentati in 7 giorni di oltre il 130%, facendo registrare nella settimana conclusasi il 25 luglio oltre 500 mila nuovi casi. La campagna di vaccinazione invece è a un punto di stallo, con l’Europa che ha ormai superato gli Stati Uniti sia per numero di dosi somministrate ogni 100 persone sia per numero di persone che hanno ricevuto almeno una dose.

La variante Delta sta inoltre «cambiando totalmente lo scenario», ha spiegato Anthony Fauci, super consigliere del presidente Biden. Proprio sui nuovi dati scientifici che mostrerebbero la pericolosità della variante Delta e che sono alla base della nuova stretta su mascherine e vaccini monta però la polemica, portata avanti da esperti e osservatori che accusano le autorità sanitarie federali di non averli ancora pubblicati. Secondo fonti citate dal Washington Post, tali informazioni saranno rese note prossimamente, e si tratterebbe di numeri da far tremare i polsi, che giustificherebbero la brusca inversione di marcia dell’amministrazione Biden. Cifre e percentuali che, si spiega, mettono a confronto i contagi dalla variante Delta tra vaccinati e non vaccinati.

Intanto molti Stati, da New York alla California, stanno ripristinando diverse restrizioni, mentre la Silicon Vally è sempre più in prima linea nel contrastare il balzo dei contagi. Facebook e Google richiederanno ai propri dipendenti di essere vaccinati per tornare in ufficio, e lo stesso farà Netflix col suo personale e con gli attori. Twitter ha deciso di chiudere nuovamente i suoi uffici di San Francisco e New York, mentre la Apple ha reintrodotto in tutti i suoi punti vendita l’obbligo di indossare la mascherina anche per i vaccinati. La stessa decisione è stata presa nei parchi di divertimento di Disney in Florida e California.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1