Sudafrica: boom di cancellazioni nelle prenotazioni per la nuova variante

Pandemia e viaggi

I tour operator del Paese sono inondati dalle disdette dei turisti, che rischiano di compromettere la stagione turistica - Non mancano le critiche per una reazione giudicata eccessiva

Sudafrica: boom di cancellazioni nelle prenotazioni per la nuova variante
© Shutterstock

Sudafrica: boom di cancellazioni nelle prenotazioni per la nuova variante

© Shutterstock

Dopo la rilevazione della nuova variante del virus in Sudafrica e la successiva sospensione dei voli da diversi Paesi, Gran Bretagna in primis, i tour operator del Paese sono inondati da cancellazioni che compromettono la stagione turistica, distruggendo le speranze dei tanti addetti ai lavori in una ripresa dopo le chiusure dell’anno scorso. Non mancano le critiche per una reazione giudicata eccessiva.

«Nessuno sa ancora nulla di questa variante e loro già hanno dato per scontato il peggio», ha protestato Richard de la Rey di Dark Giraffe Marketing, che organizza safari e vacanze balneari in Mozambico, Tanzania e Sudafrica. La variante rilevata in Sudafrica e denominata B.1.1.529 secondo gli scienziati sarebbe responsabile dell’aumento dei contagi nella popolazione, dal basso tasso di vaccinazione, e preoccupa per le sue molteplici mutazioni.

L’Organizzazione mondiale della Sanità (OMS), però, ha messo in guardia dalle restrizioni ai viaggi, dicendo che ci vorranno settimane per comprendere le implicazioni della nuova variante. Il turismo in Sudafrica impiegava prima della pandemia 700 mila persone e i visitatori internazionali rappresentano il 90 per cento dei flussi, la maggior parte dei quali provenienti da Gran Bretagna e Stati Uniti.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1