Svetlana Tikhanovskaya portata all'estero

bielorussia

La candidata dell’opposizione alle presidenziali bielorusse si è rifugiata in Lituania: «Non ha avuto altra scelta, è stata costretta dalle autorità»

Svetlana Tikhanovskaya portata all'estero
© EPA/TATYANA ZENKOVICH

Svetlana Tikhanovskaya portata all'estero

© EPA/TATYANA ZENKOVICH

Svetlana Tikhanovskaya, l'oppositrice e principale sfidante del controverso capo dello Stato Aleksandr Lukashenko alle presidenziali di domenica scorsa, «non aveva altra scelta, le autorità della Bielorussia l'hanno portata fuori dal Paese»: lo ha dichiarato Olga Kovalkova, una rappresentante della dissidente, ripresa dall'agenzia Interfax.

Stamattina il ministro degli Esteri della Lituania ha annunciato che Tikhanovskaya è nel Paese baltico. «La cosa importante è che è libera e sta bene», ha dichiarato Kovalkova, secondo cui Tikhanovskaya è partita con Maria Moroz, la responsabile della sua campagna elettorale arrestata nei giorni scorsi dalla polizia bielorussa. La partenza di Tikhanovskaya - ha spiegato Kovalkova - «ha reso possibile la liberazione di Maria Moroz, che era un ostaggio in questa situazione».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1