Svizzera chiede elezioni in Palestina al più presto

Medio Oriente

Lo ha comunicato il Dipartimento federale degli affari esteri, specificando che il voto è essenziale per ripristinare la legittimità delle istituzioni

Svizzera chiede elezioni in Palestina al più presto
© CdT/Archivio

Svizzera chiede elezioni in Palestina al più presto

© CdT/Archivio

La Svizzera chiede che si tengano «al più presto» elezioni nei territori palestinesi. Lo svolgimento di tali elezioni è essenziale per ripristinare la legittimità delle istituzioni, ristabilire l’unità politica e preservare una soluzione a due Stati. Lo ha comunicato oggi il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE).

Il presidente palestinese Mahmoud Abbas ha annunciato nella notte tra giovedì e venerdì che rimanderà le prime elezioni in 15 anni nei Territori palestinesi finché il voto non sarà «garantito» nella Gerusalemme Est annessa a Israele.

Il Dipartimento federale degli affari esteri ha preso atto di questa decisione «con rammarico», si legge nel comunicato odierno. «La Svizzera ritiene che istituzioni palestinesi forti, inclusive e funzionali siano essenziali per promuovere lo Stato di diritto e i diritti umani e per rafforzare il buon governo», indica il DFAE.

Quest’ultimo invita tutte le parti a riprendere gli sforzi per «garantire elezioni libere, inclusive e trasparenti in tutto il territorio palestinese occupato, compresa Gerusalemme Est». Una nuova data per le elezioni deve essere fissata senza indugio per dare prospettive alla popolazione palestinese, un’intera generazione della quale è cresciuta senza elezioni, viene sottolineato.

I servizi di Ignazio Cassis restano a disposizione delle parti per facilitare la ripresa di un dialogo e invitano tutti gli attori a dare prova di moderazione in questo momento delicato.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 2

    L’esercito israeliano attacca Gaza

    medio oriente

    Contrariamente a quanto comunicato in un primo momento, non ci sono truppe di terra nella Striscia - Netanyahu: «Andremo avanti per tutto il tempo necessario» - Le forze di difesa israeliane hanno ordinato ai cittadini di entrare nei rifugi antiaereo - Più di 100 le vittime palestinesi

  • 3
  • 4

    Assalto al Congresso, arrestato un marine

    Capitol Hill

    È il primo militare in servizio attivo perseguito per questo attacco - Tra le 440 persone finite in manette anche 4 riservisti della Guardia Nazionale e una quarantina di soldati in pensione

  • 5

    Israele ammassa le truppe al confine con Gaza

    conflitto

    L’esercito ha fatto sapere che i piani per un ingresso via terra nella Striscia sono già pronti: la guerra con Hamas rischia così di scivolare in uno scontro diretto sul campo

  • 1
  • 1