Tensioni a Mosca, arrestata anche la moglie di Navalny

russia

Oltre 1.600 fermi nella capitale in occasione delle manifestazioni di protesta contro l’arresto dell’oppositore di Putin - Tra loro, oltre a Yulia Navalnaya, anche la dissidente Liubov Sobol

Tensioni a Mosca, arrestata anche la moglie di Navalny
©Daria Ramilova

Tensioni a Mosca, arrestata anche la moglie di Navalny

©Daria Ramilova

Tensioni a Mosca, arrestata anche la moglie di Navalny
©Daria Ramilova

Tensioni a Mosca, arrestata anche la moglie di Navalny

©Daria Ramilova

Tensioni a Mosca, arrestata anche la moglie di Navalny
©Daria Ramilova

Tensioni a Mosca, arrestata anche la moglie di Navalny

©Daria Ramilova

Tensioni a Mosca, arrestata anche la moglie di Navalny
©AP Photo/Igor Volkov

Tensioni a Mosca, arrestata anche la moglie di Navalny

©AP Photo/Igor Volkov

(Aggiornato alle 16.34) Vengono segnalati scontri tra i manifestanti e la polizia in tenuta antisommossa a Mosca, all’angolo tra la Petrovka e lo Strastnoy Boulevard. Lo riporta RBK, che pubblica un video. La polizia usa i manganelli.

Sono oltre 1.600, più precisamente 1.614, le persone fermate dalla polizia nelle proteste contro la detenzione dell’oppositore Alexey Navalny in corso in circa 65 città della Russia. Lo sostiene l’ong Ovd-Info sul suo sito web.

La polizia ha fermato anche la moglie del dissidente, Yulia Navalnaya, secondo quanto riporta la testata online Meduza rimandando a una foto pubblicata su Instagram che pare scattata da una camionetta della polizia. «Scusate la cattiva qualità, c’è molta poca luce nel furgoncino», si legge nel commento alla foto apparentemente scritto dalla donna.

I primi fermi ancora primi che iniziasse la manifestazione

A Mosca la polizia ha iniziato a fermare i manifestanti pro-Navalny ancora prima dell’inizio ufficiale della protesta contro l’arresto dell’oppositore. Gli agenti trattengono chi ha in mano cartelli con slogan pro-opposizione come «Libertà per i prigionieri politici».

In centro a Mosca in Piazza Pushkinskaya la polizia sta effettuando un gran numero di fermi, anche con metodi duri. Un giornalista dell’ANSA sul posto è stato tra l’altro testimone del fermo di un ragazzino di circa 12 anni.

Fermata la dissidente Liubov Sobol

La polizia russa ha fermato in Piazza Pushkin, a Mosca, anche la dissidente Liubov Sobol, una delle più strette collaboratrici di Alexiei Navalny. Lo riporta la testata online Meduza rimandando a un video della tv Dozhd. Sobol era stata fermata anche giovedì e multata per 250.000 rubli da un tribunale di Mosca.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1