Maltempo

Un morto a Torino, evacuati in 150 in Valtellina, esondazione a Milano

Ordinanza di evacuazione per circa 150 persone e altre 250 hanno le valigie pronte in Valtellina - Disagi anche nel capoluogo lombardo con il Seveso fuori dagli argini

Un morto a Torino, evacuati in 150 in Valtellina, esondazione a Milano
Foto Shutterstock

Un morto a Torino, evacuati in 150 in Valtellina, esondazione a Milano

Foto Shutterstock

SONDRIO/MILANO/TORINO (aggiornato alle 13.40) - Dopo i disagi in Svizzera romanda, nella notte è scattato l’allarme frane anche in Valtellina. Dopo l’ondata di maltempo della scorsa settimana, in questi giorni la frana di Canargo in Val Lesina, a circa 900 metri di quota, nel comune di Delebio (Sondrio), torna a preoccupare.

Ieri sera la sindaca di Delebio Erica Alberti ha emesso un’ordinanza di evacuazione per circa 150 persone, e altre 250, tra cui un centinaio nel comune di Andalo (Sondrio), hanno le valigie pronte e in caso di peggioramento saranno a loro volta sfollate.

La Protezione civile, con vigili del fuoco, carabinieri, Polizia, Croce Rossa e i Comuni di Delebio e Andalo hanno acceso il faro sulla frana temendo nuovi distacchi nella notte, per via delle forti piogge che sono previste in Bassa Valle.

Disagi anche a Milano

Un violento nubifragio si è abbattuto anche sulla città di Milano e sull’hinterland portando all’esondazione del fiume Seveso in zona Niguarda. Oltre alla pioggia battente, a tratti ha anche grandinato. «Alle 10.15 esondazione cessata in via Valfurva a Niguarda e Ornato, sceso sotto 2 metri. Ora seguiamo a monte seconda ondata», ha annunciato in tarda mattinata l’assessore meneghino Marco Granelli.

Seconda ondata che è arrivata puntuale, causando una nuova esondazione alle 11.15, sempre nella stessa zona. «Questa è più forte - ha sottolineato Granelli - perché è la pioggia della Brianza di queste ore. Palazzolo alto, lo scolmatore sta lavorando ma non basta».

Morto un uomo nel Torinese

Nel Torinese, è stato trovato morto un uomo che risultava disperso da ieri nel comune di Villarfocchiardo in una zona interessata da forti temporali. La vittima si era avventurata nei boschi alla ricerca dei propri occhiali smarriti il giorno prima in un’escursione alla ricerca di funghi.

Allarme anche sull’autostrada A5 Torino-Aosta per una frana in località Chiappetti a Quincinetto. I sensori installati per monitorare il movimento franoso hanno segnalato un pericoloso scivolamento a valle tanto da costringere Ativa, che gestisce quel tratto della A5, a chiudere l’autostrada in entrambe le direzioni. Sono stati chiusi 18 chilometri di A5 in entrambe le direzioni tra i caselli di Ivrea e Pont-Saint-Martin. Previsti disagi sulla viabilità locale di Ivrea e comuni limitrofi.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Articoli suggeriti
Ultime notizie: Mondo
  • 1