«Vaccinare tutto il mondo per fine 2022»

Pandemia

È l’impegno che il premier britannico Boris Johnson chiede di condividere ai colleghi capi di Stato e di governo del G7

«Vaccinare tutto il mondo per fine 2022»
© AP/Frank Augstein

«Vaccinare tutto il mondo per fine 2022»

© AP/Frank Augstein

Completare la corsa alle vaccinazioni anti Covid in tutti i Paesi del mondo «entro la fine» del 2022. E’ l’impegno che il premier britannico Boris Johnson chiede ai colleghi capi di Stato e di governo del G7 di condividere con lui.

L’obiettivo - spiega - è assicurare che una «terribile pandemia» come quella sperimentata in questi mesi dall’umanità non si ripeta «mai più» e al contempo offrire una guida per la ricostruzione post Covid ispirata «ai valori» della democrazia.

«La settimana prossima - sottolinea Boris Johnson in un intervento diffuso stasera da Downing Street - i leader delle più grandi democrazie del mondo si riuniranno in un momento storico per i nostri Paesi e per il pianeta».

«Il mondo - prosegue - ci guarda e ci chiede di essere all’altezza della maggiore sfida del dopo guerra: sconfiggere il coronavirus e guidare una ripresa globale ispirata ai nostri valori condivisi».

«Vaccinare il mondo entro la fine dell’anno prossimo - rimarca ancora il primo ministro britannico - sarebbe il più grandioso exploit nella storia delle medicina. E io faccio appello ai miei colleghi leader del G7 a unirsi a noi (verso tale obiettivo) per mettere fine a questa terribile pandemia, impegnandoci a far sì che una devastazione come quella scatenata dal coronavirus non accada mai più».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 2

    La variante Delta pesa sull’Europa

    pandemia

    Mentre nel Regno Unito ha fatto impennare la curva epidemiologica, a Mosca la sua presenza è stata riconosciuta nell’89% dei malati: probabilmente la circolazione di questa variante è anche all’origine dei numeri alti in Spagna e Turchia

  • 3
  • 4

    L’ombra di Parentopoli aleggia sulla Casa Bianca

    Stati Uniti

    Il Washington Post ha portato alla luce una ragnatela di connessioni familiari: nei primi 5 mesi figli, mogli e fratelli di alti consiglieri si sono assicurati un posto nell’amministrazione Biden

  • 5
  • 1
  • 1