Via libera a nuove sanzioni contro il regime di Minsk

unione europea

Gli ambasciatori dei 27 Paesi membri dell’UE hanno dato luce verde al pacchetto di misure contro 17 persone e 11 entità

Via libera a nuove sanzioni contro il regime di Minsk
© Shutterstock

Via libera a nuove sanzioni contro il regime di Minsk

© Shutterstock

(Aggiornato alle 13.46) Gli ambasciatori dei 27 Paesi membri dell’Unione europea riuniti nel Comitato dei rappresentanti permanenti (Coreper) hanno dato luce verde al quinto pacchetto di sanzioni contro 17 persone e 11 entità legate al regime di Minsk. Lo si apprende da fonti diplomatiche europee.

L’iscrizione sulla «lista nera» dell’UE prevede il congelamento dei beni ed il divieto dei viaggi nell’Unione. Il nuovo provvedimento sarà pubblicato domani, dopo l’adozione formale, sulla Gazzetta ufficiale europea.

Tra le 11 aziende colpite dal nuovo pacchetto di sanzioni ci sono anche Belshina, una delle principali aziende statali in Bielorussia e grande produttore di pneumatici per veicoli, e Belorusneft, una società di proprietà statale che opera nel settore petrolchimico.

Nella nuova lista nera dell’UE figurano inoltre la compagnia aerea di bandiera bielorussa Belavia, una compagnia di charter siriana, Cham Wings Airlines, alberghi, tour operator e agenzie di viaggi che hanno favorito l’arrivo dei migranti per il loro utilizzo contro le frontiere dell’UE in Lituania, Lettonia e Polonia.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 1