Violenza contro i giornalisti in aumento anche in Svizzera

media

L’organizzazione Reporter senza frontiere vuole un inviato speciale dell’Onu per la tutela degli operatori del settore e chiede alle autorità elvetiche di spingere per l’attivazione di un ruolo specifico in questo senso

Violenza contro i giornalisti in aumento anche in Svizzera
© Shutterstock

Violenza contro i giornalisti in aumento anche in Svizzera

© Shutterstock

L’organizzazione Reporter senza frontiere (RSF) vuole un inviato speciale dell’Onu per la sicurezza dei media. Odio e violenza nei confronti dei giornalisti sono in aumento anche in Svizzera, si legge in comunicati di RSF e del sindacato Syndicom.

Gli strumenti utilizzati fino ad ora in questo settore non sono sufficienti, si legge nella nota pubblicata in occasione della giornata nazionale della libertà di stampa. RSF Svizzera chiede alle autorità elvetiche di spingere per l’attivazione di un ruolo specifico in seno all’Onu.

Negli ultimi dieci anni, sempre secondo RSF, sono stati uccisi 1059 giornalisti a livello mondiale. L’impunità di questi reati raggiunge una quota di quasi il 90%. Questo soprattutto a causa della mancanza di coordinazione fra i vari organismi.

Secondo la classifica della libertà di stampa 2021 in ben 132 Paesi il lavoro dei giornalisti viene limitato in qualche modo. La Svizzera è il decimo Stato più libero in questo ambito, con il podio occupato da Norvegia, Finlandia e Danimarca.

Syndicom sottolinea che le aggressioni alla libertà di stampa esistono anche in Svizzera. Fra minacce e aggressioni di dimostranti, limitazioni imposte dalla polizia e tagli nelle redazioni, secondo il sindacato la libertà di stampa è sempre più in pericolo.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1

    L’esercito israeliano entra a Gaza

    medio oriente

    Truppe di cielo e di terra stanno attualmente attaccando la Striscia - Netanyahu: «Andremo avanti per tutto il tempo necessario» - Le forze di difesa israeliane hanno ordinato ai cittadini di entrare nei rifugi antiaereo - In agenda una riunione d’emergenza del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite

  • 2
  • 3

    Assalto al Congresso, arrestato un marine

    Capitol Hill

    È il primo militare in servizio attivo perseguito per questo attacco - Tra le 440 persone finite in manette anche 4 riservisti della Guardia Nazionale e una quarantina di soldati in pensione

  • 4

    Israele ammassa le truppe al confine con Gaza

    conflitto

    L’esercito ha fatto sapere che i piani per un ingresso via terra nella Striscia sono già pronti: la guerra con Hamas rischia così di scivolare in uno scontro diretto sul campo

  • 5
  • 1
  • 1