Von der Leyen: «Nuove regole per Schengen»

bruxelles

La presidente della Commissione europea ha accennato misure per rafforzare il mercato interno dell’UE: «Dobbiamo ridurre la burocrazia e accelerare l’attuazione» - Il tema sarà al centro dell’agenda politica di Parlamento e Stati membri - Sul fronte della migrazione è stato annunciato che verrà abolito regolamento di Dublino

Von der Leyen: «Nuove regole per Schengen»
©AP Photo, Francisco Seco

Von der Leyen: «Nuove regole per Schengen»

©AP Photo, Francisco Seco

Von der Leyen: «Nuove regole per Schengen»
©EPA/OLIVIER HOSLET

Von der Leyen: «Nuove regole per Schengen»

©EPA/OLIVIER HOSLET

Von der Leyen: «Nuove regole per Schengen»
©Olivier Hoslet, Pool via AP

Von der Leyen: «Nuove regole per Schengen»

©Olivier Hoslet, Pool via AP

Von der Leyen: «Nuove regole per Schengen»
©EPA/OLIVIER HOSLET

Von der Leyen: «Nuove regole per Schengen»

©EPA/OLIVIER HOSLET

Von der Leyen: «Nuove regole per Schengen»
©EPA/OLIVIER HOSLET

Von der Leyen: «Nuove regole per Schengen»

©EPA/OLIVIER HOSLET

(Aggiornato alle 14.51) Nuove regole per lo spazio Schengen - a cui appartiene anche la Svizzera - per rafforzare il mercato interno dell’UE: ne ha accennato la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, nel suo primo discorso sullo stato dell’Unione, all’Eurocamera, a Bruxelles. «Dobbiamo abbattere le barriere al mercato unico», ha detto von der Leyen. «Dobbiamo ridurre la burocrazia. Dobbiamo accelerare l’attuazione e l’applicazione. E dobbiamo ripristinare le quattro libertà - in pieno e il più rapidamente possibile». «Il corretto funzionamento dell’area Schengen di libera circolazione è un elemento fondamentale in questo senso. Lavoreremo con il parlamento e gli Stati membri per mettere questo tema in cima alla nostra agenda politica e proporre una nuova strategia per il futuro di Schengen», ha assicurato l’ex ministra tedesca. «Grazie a un forte mercato interno, l’industria europea ha guidato a lungo la nostra economia, fornendo condizioni di vita stabili a milioni di persone e creando i meccanismi sociali attorno ai quali sono costruite le nostre comunità», ha proseguito la donna politica che è succeduta a Jean-Claude Juncker.

Migrazione, «via il regolamento di Dublino»

«Nel nuovo piano» sulle migrazioni che sarà presentato nell’Ue, «verrà abolito il regolamento di Dublino e sarà sostituito da un nuovo sistema di governance». Lo annuncia la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, nel suo intervento di chiusura al Parlamento europeo. All’accordo di Dublino partecipa anche la Svizzera. «Il regolamento di Dublino sarà sostituito da una nuova governance europea della gestione delle migrazioni, avrà una struttura comune per quello che riguarda gli asili ed i rimpatri, ed avrà anche un meccanismo di solidarietà molto forte ed incisivo», ha affermato l’ex ministra tedesca. «Ci sarà un dibattito su questo, punti su cui andremo d’accordo e meno», ha aggiunto. «So che anche la presidenza tedesca vuole avere dei risultati», per quanto riguarda il fascicolo migrazioni, ha concluso.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Mondo
  • 1
  • 2
  • 3

    Mascherina fatale per un pinguino

    brasile

    Gli ambientalisti sono preoccupati per il crescente aumento dei «rifiuti della pandemia», che rappresentano una nuova minaccia per la fauna marina sempre più vulnerabile

  • 4

    Amal Clooney si dimette per protesta

    gran bretagna

    La moglie di George e avvocato impegnato nella difesa dei diritti umani lascia l’incarico di emissario speciale del Foreign Office britannico per la libertà d’informazione nel mondo dicendosi «sconcertata» dal progetto di legge presentato da Boris Johnson sul dopo Brexit

  • 5
  • 1
  • 1