Da Renault

100 Zoe per Caritas,
Croce Rossa e Spitex

100 Zoe per Caritas, <br />Croce Rossa e Spitex

100 Zoe per Caritas,
Croce Rossa e Spitex

100 Zoe per Caritas, <br />Croce Rossa e Spitex

100 Zoe per Caritas,
Croce Rossa e Spitex

100 Zoe per Caritas, <br />Croce Rossa e Spitex

100 Zoe per Caritas,
Croce Rossa e Spitex

La rete dei concessionari Renault in Svizzera ha accettato senza esitazione di sostenere le organizzazioni locali di Caritas Svizzera, della Croce Rossa e di Spitex mettendo a disposizione 100 Renault Zoe per le loro missioni speciali contro il coronavirus.

E tutto questo senza alcuna burocrazia: da oggi, gli enti di beneficenza possono registrarsi su un sito Renault dedicato all’azione, indicando la posizione e i dati di contatto del referente, nonché la concreta necessità di veicoli e il periodo di prestito desiderato. La richiesta viene immediatamente elaborata da uno degli otto hub Renault in Svizzera, che individuano il partner locale più vicino. Questa azione è inizialmente limitata fino al 24 aprile, ma potrebbe essere estesa se necessario.

«Siamo felici per qualsiasi aiuto che possiamo ricevere, soprattutto se reso possibile in modo così semplice e spontaneo», spiega Marianne Pfister, direttrice di Spitex Svizzera.

«L’offerta di Renault dimostra che tutti possono essere coinvolti in questa crisi con le proprie risorse. Questa disponibilità ad agire dimostra una grande volontà di solidarietà, ma anche una grande fiducia reciproca, che ci aiuterà a superare insieme questa crisi», aggiunge Bruno Bertschy di Caritas Svizzera.

«Nonostante questi tempi difficili per tutti, naturalmente soprattutto per le organizzazioni sanitarie, di aiuto e di soccorso, ma anche per i nostri concessionari che sono preoccupati per il futuro delle loro PMI, tutti i partner Renault sono stati entusiasti dell’idea e la sostengono pienamente», afferma Christoph Keigel, presidente dell’associazione dei concessionari Renault.

100 Zoe per Caritas, <br />Croce Rossa e Spitex

«La semplicità del sistema di prestiti per le 100 Renault Zoe permette di aiutare le organizzazioni e i loro numerosi volontari a gestire in sicurezza le richieste di assistenza agli anziani o per il trasporto di altre persone. Ogni nuova Zoe può essere ricaricata presso le stazioni di ricarica rapida pubbliche o presso una presa domestica. Con un’autonomia di circa 300 km, è in grado di coprire in sicurezza tutti i viaggi giornalieri necessari senza emissioni», spiega Claude Gregorini, Country Operations Director di Renault Suisse SA.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Motori e mobilità
  • 1