mercato

AMAG si difende bene
nonostante la pandemia

AMAG si difende bene<br />nonostante la pandemia
Cambio ai vertici del Gruppo: Morten Hannesbo (a sin.) lascia il timone a Helmut Ruhl

AMAG si difende bene
nonostante la pandemia

Cambio ai vertici del Gruppo: Morten Hannesbo (a sin.) lascia il timone a Helmut Ruhl

AMAG si difende bene<br />nonostante la pandemia
Audi RS e-tron GT

AMAG si difende bene
nonostante la pandemia

Audi RS e-tron GT

AMAG si difende bene<br />nonostante la pandemia
La Skoda Enyaq è un’elettrica molto attesa

AMAG si difende bene
nonostante la pandemia

La Skoda Enyaq è un’elettrica molto attesa

Come per tutto il settore dell’automotive, il 2020 è stato un anno molto difficile per il gruppo AMAG, che ha festeggiato il 75° di fondazione. A causa delle otto settimane di lockdown, della cancellazione del Salone internazionale dell’automobile di Ginevra nonché delle tradizionali esposizioni primaverili e infine della chiusura dei punti vendita nei mesi cruciali di marzo, aprile e maggio, le vendite di veicoli nuovi hanno subito un calo del 24%, con un fatturato in calo del 15% rispetto all’anno precedente e consolidatosi attorno alla cifra di 4 miliardi di franchi.
Di positivo, per il gruppo automobilistico elvetico di maggior peso, c’è la constatazione che i marchi Volkswagen, Audi, Seat, Skoda e Volkswagen Veicoli Commerciali sono comunque riusciti ad accrescere tutte le rispettive quote all’interno di un mercato globale in flessione

Morten Hannesbo, CEO di AMAG Group SA afferma: «È proprio nei periodi difficili che si vede la solidità di un gruppo come il nostro e la proficua collaborazione tra le sue diverse aziende con i concessionari e partner. Nel 2020 le officine hanno lavorato bene e l’organizzazione è stata anche in grado di aumentare la quota di mercato di tutti i marchi riuniti sotto il proprio tetto. In più bisogna dire che nessuno dei nostri concessionari è fallito, e questo è un chiaro segnale della solidità delle nostre partnership».

Skoda Octavia, l’auto più amata dagli svizzeri
Skoda Octavia, l’auto più amata dagli svizzeri

Hannesbo, 58 anni, nel segno di un pianificato ringiovanimento dei ranghi lascerà la carica di CEO del gruppo a fine febbraio e sarà sostituito da Helmut Ruhl, attuale CFO di AMAG.
Vendite online, car sharing, leasing, autonoleggio classico e vendita negli showroom delle concessionarie del gruppo sono tutte sfide che AMAG ha raccolto con successo, tra l’altro inaugurando proprio nel 2020 il proprio sito di vendita su internet che ha consegnato 300 vetture.

Il marchio Cupra è una garanzia di successo tra i giovani
Il marchio Cupra è una garanzia di successo tra i giovani

Cinque modelli dei marchi rappresentati da AMAG sono entrati nella classifica delle auto più vendute in Svizzera nel 2020, mentre nel complesso il Gruppo ha superato per la prima volta la quota di mercato del 30,1%. Skoda Octavia si è confermata l’auto più amata dagli svizzeri, mentre la VW Tiguan (3°) ha superato la VW Golf (4°), Nella top ten elvetica figurano anche l’Audi Q3 e la Skoda Karoq, mentre il marchio Volkswagen è quello che detiene il record delle vendite.
Il successo delle auto elettriche è rappresentato dalle oltre mille ID.3 vendute l’anno scorso.

Dopo la ID.3, continua l’offensiva elettrica di VW con la ID.4
Dopo la ID.3, continua l’offensiva elettrica di VW con la ID.4

Tra gli investimenti previsti nel 2021 figura anche la realizzazione del nuovo centro di Noranco in cui verranno raggruppati i marchi Seat/Cupra e Skoda e la realizzazione di una carrozzeria a Balerna.

Il Gruppo promette di continuare ad aumentare gli investimenti nei settori della sostenibilità, delle nuove tecnologie e della digitalizzazione.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Motori e mobilità
  • 1