Le nostre prove

Bentley Flying Spur
Gran turismo pura

Bentley Flying Spur <br />Gran turismo pura
Linee eleganti e atletiche

Bentley Flying Spur
Gran turismo pura

Linee eleganti e atletiche

Bentley Flying Spur <br />Gran turismo pura

Bentley Flying Spur
Gran turismo pura

Bentley Flying Spur <br />Gran turismo pura

Bentley Flying Spur
Gran turismo pura

Bentley Flying Spur <br />Gran turismo pura

Bentley Flying Spur
Gran turismo pura

Considerata e celebrata con la miglior berlina di lusso al mondo, la Bentley Flying Spur è ora disponibile con un equilibrato e meno vorace propulsore V8 in alternativa al V12. Solo a sentirne pronunciare il nome si sa che siamo nell’alta gamma, ma il contatto diretto e la guida con una vettura di questo marchio leggendario non possono certo lasciare indifferenti anche chi cerca piuttosto la sportività un po’ più minimalista. L’aspetto è certamente imponente con i suoi oltre 5 metri di lunghezza e 2,20 di larghezza. Dimensioni che si potrebbero definire anche esagerate per le nostre strade ma che non mancano di eleganza e stile, con linee più forti a atletiche rispetto al modello precedente. Normalmente chi si può permettere una Bentley ha anche un autista a disposizione: ebbene il costruttore fa notare che negli ultimi anni c’è stato un cambiamento di mentalità: anche chi è abituato ad avere un autista ora preferisce guidare la loro vettura accompagnati da passeggeri. Per alcune ore ci siamo calati nei panni di un ipotetico proprietario di una Bentley Flying Spur, soli al volante di questa possente berlina lussuosa. Il comfort è eccezionale: le irregolarità della strada (dossi di quartiere compresi) sono praticamente impercettibili. Anche la facilità di guida (ci vuole un attimo per prendere le misure...), nonostante la stazza è sorprendente. Questo “battello” scivola via leggero e agile nel traffico urbano e ancora di più in autostrada. L’interno è curato fin nei minimi dettagli: il display centrale rotante è disponibile anche su questo modello. Quando si preme il pulsante di avviamento del motore, la parte celata dal rivestimento al centro del cruscotto ruota per mostrare un touchscreen di oltre 12 pollici che mostra tre strumenti digitali, mentre l’altro lato rivela tre quadranti analogici per indicare la temperatura esterna, la bussola e un cronometro. Non manca il portabottiglie refrigerato situato tra i sedile (poltrone) posteriori.
Ma il cuore della Flying Spur è il propulsore Bentley V8 biturbo da 4,0 litri, che sviluppa potenza massima di 550 CV e grazie ai due turbocompressori dispone di una coppia massima di 770 Nm. Per massimizzare il risparmio di carburante, il V8 può disattivare quattro dei suoi otto cilindri nelle percorrenze a bassa velocità, quando la richiesta di coppia è inferiore a 235 Nm e il regime del motore è inferiore a 3000 giri/min. La modifica è impercettibile per gli occupanti (i tempi di disattivazione sono di circa 20 millisecondi). Questo modello è più leggero di 100 kg rispetto alla versione V12 con l’obiettivo di rendere il veicolo più agile. Inoltre il nuovo modello include i più recenti sviluppi della trasmissione e del telaio; sospensioni pneumatiche adattive, Torque Vectoring by Brake, Drive Dynamics Control e Electric Steering, tutte caratteristiche di serie. In opzione è disponibile la tecnologia antirollio attiva elettrica a 48 V di Bentley (Bentley Dynamic Ride) e lo sterzo integrale elettronico.

Va pure detto che la Flying Spur è prodotta nello stabilimento di Bentley a Crew: si tratta della prima fabbrica al mondo, evidenziano con orgoglio i dirigenti della casa britannica, a emissioni zero per la produzione di auto di lusso.

Bentley Flying Spur <br />Gran turismo pura
La scheda

Motore: V8 biturbo
Cilindrata: 3.388 cc
Potenza e coppia massima: 550 CV e 770 Nm
Velocità massima: 318 km/h
Accelerazione: da 0 a 100 km/h in 4,1 sec.
Autonomia: 709 km
Consumi: 11,6 l/100 km
Emissioni CO2: 270 g/km
Classe efficienza energetica: F
Prezzo base del veicolo: 206.000 franchi

Mi piace:
Il comfort e il lusso sono indubbiamente i punti forti di tutte le Bentley e la Flying Spur non fa eccezione. Definirla un elegante salotto su quattro ruote non è un’esagerazione. Nonostante le notevoli dimensioni si guida con facilità si apprezza anche il carattere sportivo.

Non mi piace
Poche ore al volante della Flying Spur non bastano per trovare dei difetti: le dimensioni sono comunque notevoli (è lunga 5,31 metri e larga 2,22) e non sono sempre ideali per circolare in un ambiente urbano.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Motori e mobilità
  • 1