Le nostre prove

Con la Skoda Octavia
si può anche veleggiare

Alla guida della versione di successo della casa ceca: il motore diesel è brillante e parsimonioso

test protec

  • 1 Bruno Pellandini
Con la Skoda Octavia <br />si può anche veleggiare
Linee decise e dinamiche

Con la Skoda Octavia
si può anche veleggiare

Linee decise e dinamiche

Con la Skoda Octavia <br />si può anche veleggiare
Interno tecnologico

Con la Skoda Octavia
si può anche veleggiare

Interno tecnologico

Con la Skoda Octavia <br />si può anche veleggiare

Con la Skoda Octavia
si può anche veleggiare

Con la Skoda Octavia <br />si può anche veleggiare

Con la Skoda Octavia
si può anche veleggiare

Dopo aver provato le versioni più “spinte” della Skoda Octavia, la Scout e la RS, eccoci al volante di un modello “normale”, equipaggiato con un motore diesel di nuova generazione dalle qualità stupefacenti. Infatti, il propulsore di 2 litri, che sviluppa una potenza di 150 CV, oltre ad essere brillante è particolarmente parsimonioso nei consumi ma non solo: pur non essendo equipaggiata come i due modelli e-TEC con tecnologia ibrida leggera (1.0 TSI e 1.5 TS con generatore starter azionato a cinghia da 48 V e una batteria agli ioni di litio da 48 V), questa versione, appena possibile, su percorsi pianeggianti e in discesa, “veleggia” che è un piacere, con consumi pressoché azzerati: ciò rende la guida molto leggera e piacevole, la vettura scivola nel traffico silenziosa. È questa una delle caratteristiche che ci hanno maggiormente colpito dopo aver percorso un migliaio di chilometri alla guida della quarta generazione della Skoda Octavia: l’auto più venduta in Svizzera per quattro volte consecutive e prodotta finora in oltre sette milioni di esemplari, è ora più spaziosa, interconnessa e più sicura. Sessant’anni dopo il lancio della produzione il costruttore ceco (che dal 1991 è entrato nell’orbita del gruppo Volkswagen) si propone di consolidare ulteriormente il suo ruolo di cuore del marchio e di volumi di vendita. Design moderno (che aumenta l’aerodinamica) e tecnologia, efficienza, praticità, qualità elevata e, non da ultimo, un’elevata spaziosità con un ottimo rapporto qualità-prezzo sono i suoi cavalli di battaglia. Rispetto al modello precedente è più lunga di 22 mm e più larga di 15 mm: ciò rende più generosa l’abitabilità. Il volume del più grande bagagliaio della categoria è stato aumentato di 30 litri per la versione Combi (ora arriva a 640 litri). La Limousine ha una capienza di 600 litri, 10 litri in più di prima. All’esterno spiccano la parte anteriore e i nuovi fari dalle forme incisive e più affusolate, dotati di tecnologia a LED di serie per anabbaglianti, abbaglianti e luci diurne. Anche le luci posteriori, di frenata e i retronebbia si avvalgono della tecnologia a LED. Negli interni di nuova concezione, oltre alla maggiore spaziosità, l'Octavia offre un nuovo volante a due razze, opzionalmente riscaldabile che, nella variante multifunzione consente di eseguire un totale di 14 funzioni diverse mediante nuovi pulsanti e rotelline zigrinate. Il quadro strumenti, anche questo di nuova concezione, è modulare, strutturato su più livelli e, con l'ampio display centrale montato a sbalzo, caratterizza la console centrale. Per la prima volta in una vettura Skoda sono disponibili su richiesta sedili ergonomici comodi per la schiena che, fra l'altro, offrono anche una funzione elettrica di massaggio. Nella versione di alta gamma sono ventilati. Anche il display head-up, disponibile come optional, è un'anteprima in una Skoda.

Con la Skoda Octavia <br />si può anche veleggiare
La scheda

Cilindrata: 1.968 cc
Potenza e coppia massima: 150 CV e 360 Nm
Accelerazione: da 0 a 100 km/h in 8,8 sec.
Velocità massima: 223 km/h
Consumi: 3,7 l/100 km
Emissioni: 137 g CO2/km
Classe energetica: A
Prezzo di base: 38.840.- fr.

Mi piace
La Skoda Octavia è un’auto moderna, completa e attuale in tutti sensi: design curato, interni accoglienti e confortevole, facile da guidare, consumi contenuti, spaziosa e, non da ultimo, ha un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Non mi piace
Se è vero che è spaziosa, il posto per il quinto passeggero risulta però un po’ stretto.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

  • 1 Bruno Pellandini

In questo articolo:

Ultime notizie: Motori e mobilità
  • 1