mondomoto

Ducati utilizzerà
la tecnologia radar

Ducati utilizzerà <br />la tecnologia radar
La nuova Ducati Multistrada V4

Ducati utilizzerà
la tecnologia radar

La nuova Ducati Multistrada V4

Stavolta andiamo a curiosare in casa Ducati, Indian Motorcycle e Triumph, senza dimenticare di dare uno sguardo alla Kawasaki Z650, una delle motociclette più amate in Svizzera.

La nuova Ducati Multistrada V4

Ducati utilizzerà <br />la tecnologia radar

In produzione da ottobre 2020, è la prima moto che usa la tecnologia radar anteriore e posteriore. Segna una svolta epocale per la Casa motociclistica bolognese. Ducati porta i radar sulle moto di produzione, adozione che si prospetta come un’autentica rivoluzione per il mondo delle due ruote, segnando un nuovo livello di eccellenza sul piano del comfort e dell’assistenza alla guida. I radar sono dei sistemi di ausilio avanzato in grado di ricostruire la realtà circostante la moto. Ducati ha lavorato alla sperimentazione di questo tipo di sistemi, sin dal 2016, con il Dipartimento di Elettronica, Informazione e Bioingegneria del Politecnico di Milano. L’esperienza ha confermato l’applicabilità di tale tecnologia e ha spinto Ducati alla realizzazione di un pacchetto completo di ausilio alla guida mediante l’utilizzo di due radar che è stato sviluppato e prodotto con il supporto di Bosch, partner tecnologico di primo livello, e vede la sua prima applicazione sulla nuova Multistrada V4. Per la quarta generazione di Multistrada Ducati ha sviluppato un nuovo motore V4, leggero e compatto che risponde alle richieste “adventouring” senza tralasciare emozione e sportività. Riprogettata completamente, avrà intervalli di manutenzione da primato assoluto per il mondo delle due ruote.

Indian Motorcycle Line Up 2021

Ducati utilizzerà <br />la tecnologia radar

La linea 2021 di Indian Motorcycle - il più antico produttore di motociclette d’America – oltre al massimo livello di tecnologia propone molti nuovi accessori, anche per il retrofit, nuove verniciature e i due nuovi modelli Vintage Dark Horse e Roadmaster Limited. Le Indian Scout, modelli d’entrata, sono in listino a partire da 13’890 franchi. I miglioramenti alle Indian MY 2021 e le nuove offerte sono state allestite in risposta diretta alle richieste dei motociclisti, in gran parte presso il Centro di sviluppo motociclistico Indian in Svizzera. Il modello d’entrata della mitica gamma Indian è la Scout, con un design classico e al contempo moderno. Con un motore da 1000cc che eroga 76 cavalli, sia per la Scout Sixty sia per la Scout Bobber Sixty. Motociclisti in cerca di maggiore potenza potranno optare per il motore da 94 CV 1133cc delle Scout e Scout Bobber. Tutti i modelli Scout sono ancora disponibili in versione A limitata (max. 35 kw).

Nuovi colori per la Kawasaki Z650

Ducati utilizzerà <br />la tecnologia radar

Con oltre 1000 unità immatricolate nel 2020, la Kawasaki Z650 è una delle tre motociclette più amate in Svizzera. Per la stagione 2021, la popolare naked avrà nuove e attraenti combinazioni di colori. Lo Z650, con 1167 unità al 2° posto nelle immatricolazioni* è vicina alla Z900, terza con 1038 unità *, è l’assoluta top seller di Kawasaki. La Z650, che è stata rivisitata nel 2020, offre tutto quello che neofiti e rientranti desiderano. Il design angolare Sugomi con fari a LED, il display a colori TFT, la maneggevolezza, il vivace motore a due cilindri in linea e la posizione di guida bassa sono alcune delle caratteristiche che rendono la Z650 così popolare. Un’altra caratteristica importante è rappresentata dal fatto che può essere depotenziata a 35 kW, conforme al nuovo regolamento sulle licenze di condurre dal 2021 e rende la Z650 una delle preferite da tutti i principianti. Lo Z650 Model Year 2021 sarà disponibile presso i rappresentanti ufficiali Kawasaki della Svizzera partire da novembre 2020 nelle seguenti combinazioni di colori: Pearl Blizzard White / Metallic Spark Black (con cornice verde / cerchioni); Metallic Spark Black con telaio e cerchi in verde; Spark Black / Metallic Flat Spark Black (con telaio / cerchioni neri). *Dati USTRA al 25.9.2020.

La nuova Triumph Trident

Ducati utilizzerà <br />la tecnologia radar

Roadster completamente nuova, per una nuova generazione di giovani motociclisti e motocicliste. La Trident 660 vede Triumph debuttare nel segmento delle roadster medie della categoria entry level con un pacchetto esclusivo pensato per attrarre nuovi motociclisti, giovani e di ambo i sessi, grazie ad una combinazione di prestazioni appaganti, carattere distintivo, equipaggiamento completo e uno stile minimale e curato nei minimi particolari, non senza un tocco italiano dato dal designer Rodolfo Frascoli. Una ciclistica in perfetto stile Triumph abbina neutralità nel comportamento dinamico e una immediata sensazione di controllo e feeling, con componenti di alto profilo. Monta un motore a 3 cilindri 660 cc dal sound emozionante aggiornato per rispondere alle esigenze specifiche della Trident, in ben 67 componenti, ha un impianto di scarico e un setup elettronico dedicato, per una erogazione piena e brillante nell’utilizzo cittadino. Cambio a 6 marce. I dati sono rilevanti: 81CV a 10.250 giri/min e oltre il 90% della coppia massima disponibile lungo la maggior parte del contagiri, con un picco di 64Nm a 6.250 giri/min. Kit per riduzione di potenza disponibile. Peso in ordine di marcia 189kg, telaio in tubi di acciaio, i cerchi a razze da 17” e sospensioni Showa. La nuova Trident dovrebbe essere disponibile a livello globale a partire dai primi mesi del 2021.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Motori e mobilità
  • 1