Le nostre prove

Hyundai i20 mild hybrid briosa e superdotata

Hyundai i20 mild hybrid briosa e superdotata

Hyundai i20 mild hybrid briosa e superdotata

Hyundai i20 mild hybrid briosa e superdotata

Hyundai i20 mild hybrid briosa e superdotata

Hyundai i20 mild hybrid briosa e superdotata

Hyundai i20 mild hybrid briosa e superdotata

Hyundai i20 mild hybrid briosa e superdotata

Hyundai i20 mild hybrid briosa e superdotata

Hyundai i20 mild hybrid briosa e superdotata

Hyundai i20 mild hybrid briosa e superdotata

La nuova versione della Hyundai i20 si distingue per il design più slanciato e allo stesso tempo per i paraurti anteriori e posteriori dall’aspetto dinamico, nonché per la nuova griglia del radiatore aggressiva a tema romboidale e i cerchi in lega da 17″. Le dimensioni sono leggermente più generose rispetto alla generazione precedente. La nuova Hyundai i20, lunga 4 metri, leggermente più larga e con un passo più ampio accoglie in tutta comodità quattro adulti. Il maggior spazio disponibile nell’abitacolo va soprattutto a vantaggio delle gambe dei passeggeri dei sedili posteriori. Aumenta anche la capacità di carico del baule che ora offre 351 litri per i bagagli. Inoltre le caratteristiche tecnologiche sono all’avanguardia per una vettura del segmento B; la Hyundai i20 può infatti contare su dispositivi elettronici che solitamente troviamo su automobili del segmento superiore. Basti pensare al sistema di rilevamento della stanchezza, all’assistente di allineamento alla corsia, oppure al sistema automatico di frenata d’emergenza con riconoscimento di pedoni e biciclette. Per i modelli meglio accessoriati è previsto anche l’assistente anti-collisione per il traffico trasversale anteriore e il tempomat adattivo basato sulla navigazione, solo per ricordare alcuni degli strumenti di assistenza alla guida più utili.

Abbiamo provato la versione con motore a benzina turbo 1.0 TGDI mild hybrid da 120 CV nell’allestimento Vertex (uno dei meglio accessoriati) che ci ha sorpreso positivamente per le buone prestazioni ma anche per i bassi consumi. In effetti nel nostro «test drive» abbiamo percorso tratti autostradali e centri abitati, ma ci siamo anche spinti fino al passo dello Splügen (oltre 2.000 metri) con quattro persone a bordo. Alla fine il computer di bordo ci ha indicato una media di solo 5,5 litri ogni 100 chilometri. A raggiungere questo risultato notevole ha sicuramente contribuito anche il sistema di recupero energia nelle decelerazioni e durante le frenate, utile per caricare la piccola batteria dedicata all’impianto mild hybrid. ll motore turbo benzina con tecnologia mild hybrid non solo si è mostrato parsimonioso, ma anche equilibrato e silenzioso nonostante i tre cilindri. Pur avendo una cilindrata di soli 998 cc le accelerazioni sono generalmente buone, anche se con quattro adulti a bordo e su strade di montagna lo scatto è evidentemente ridimensionato.

La versione da noi provata includeva il cambio automatico a sette rapporti in grado di distribuire in modo fluido la potenza del propulsore. L’abitacolo è invece caratterizzato da linee semplici e comandi intuitivi e facilmente raggiungibili dal guidatore. Bello il cruscotto Supervision con indicatore LCD da 10,25 pollici, a cui si aggiunge il grande schermo, pure da 10,25 pollici, (nella versione base è di 8 pollici) al centro della consolle centrale che consente di visualizzare, in modo nitido e intuitivo i vari comandi. Numerose le funzioni attivabili sul grande schermo: si va dal sistema d’infotainment al navigatore o alle telefonate con il sistema mani libere Bluetooth. Ma dal grande schermo si possono controllare anche la radio e altri media, il sistema di climatizzazione e persino attivare i «suoni della natura». Si tratta di un’apposita funzione attraverso la quale si possono diffondere nell’abitacolo, attraverso gli altoparlanti, ad esempio i suoni della foresta tropicale o quello delle onde del mare. Un modo originale per rilassarsi durante i viaggi lunghi o quando si è incolonnati nel traffico. Del resto la Hyunda i20 da noi provata (in vendita a 31.800 franchi) montava di serie un sofisticato sistema audio Bose che ha aggiunto ulteriore piacere nel fruire della musica o dei suoni della natura offerti da questo modello. Inoltre Apple CarPlay e Android Auto, ora disponibili con una soluzione wireless, consentono a conducente e passeggeri di riprodurre le funzionalità dei loro smartphone iOS o Android. Chi ama la musica apprezzerà poi l’ottimo sistema audio Premium Bose con center speaker, subwoofer, amplificatore e 8 altoparlanti (disponibile solo nelle versioni meglio accessoriate).

Image
La scheda

Motore: a benzina Mild Hybrid con batteria da 48 volt
Cilindrata: 998 cc
Potenza e coppia massima: 120 CV e 172 Nm
Velocità massima: 185 km/h
Accelerazione: da 0 a 100 km/h in 10,1 sec.
Consumi ed emissioni: 5,5 l/100 km e 125 g CO2/km
Classe efficienza energetica: A
Costo base del modello: Fr. 16.400

Mi piace

Il discreto spazio offerto dall’abitacolo, le buone prestazioni
del motore e la dotazione generosa di utili strumenti
che aumentano la sicurezza di guida.

Non mi piace

I comandi vocali non sempre vengono riconosciuti
al primo tentativo dall’apposito impianto.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Motori e mobilità
  • 1