Novità

Ibiza e Arona, un bel design e tanta sicurezza in più

Ibiza e Arona, un bel design e tanta sicurezza in più
La nuova Seat Ibiza, a sinistra, e la nuova Arona

Ibiza e Arona, un bel design e tanta sicurezza in più

La nuova Seat Ibiza, a sinistra, e la nuova Arona

Ibiza e Arona, un bel design e tanta sicurezza in più

Ibiza e Arona, un bel design e tanta sicurezza in più

Ibiza e Arona, un bel design e tanta sicurezza in più
L’abitacolo della nuova Ibiza...

Ibiza e Arona, un bel design e tanta sicurezza in più

L’abitacolo della nuova Ibiza...

Ibiza e Arona, un bel design e tanta sicurezza in più
... e quello dell’Arona si assomigliano molto

Ibiza e Arona, un bel design e tanta sicurezza in più

... e quello dell’Arona si assomigliano molto

Ibiza e Arona, un bel design e tanta sicurezza in più
Seat Arona

Ibiza e Arona, un bel design e tanta sicurezza in più

Seat Arona

Ibiza e Arona, un bel design e tanta sicurezza in più
La nuova Ibiza

Ibiza e Arona, un bel design e tanta sicurezza in più

La nuova Ibiza

BILBAO – “Hola Hola”, il riconoscimento vocale arriva anche sui modelli più popolari di Seat, le nuove Ibiza e Arona, oggetto di un profondo restyling che le consegnerà alla clientela, a partire da fine agosto, più belle, più connesse e più sicure, grazie ad una rivisitazione del design e ad un miglioramento tecnologico che permette ai due modelli di restare al passo coi tempi e persino di anticiparli.
Nella splendida cornice dei Paesi Baschi, Seat ha tolto i veli ai suoi due cavalli di battaglia: l’Ibiza, sul mercato sin dal 1984, è uno dei pilastri del successo della casa spagnola, mentre l’Arona, SUV urbano compatto, ha ottenuto numeri di vendita incredibili sin dal suo lancio avvenuto nel 2017.
I dirigenti del Gruppo VW, a cui come noto appartiene Seat, puntano molto su entrambi i modelli, in grado di conquistare una larga fetta del mercato giovanile e porta d’entrata per i clienti che poi si legano spesso per sempre al Gruppo.

La nuova Ibiza

Ibiza e Arona, un bel design e tanta sicurezza in più

“L’Ibiza è un’icona nel campo dell’industria automotive e uno dei principali pilastri del marchio,” afferma Wayne Griffiths, presidente di Seat e Cupra. “Le novità stilistiche applicate agli esterni così come gli aggiornamenti anche degli interni di questa quinta generazione di Ibiza, unitamente a nuovi livelli di connettività e sicurezza, confermano che è pronta a continuare la propria storia”.
La grande rivoluzione del modello si celebra a livello di abitacolo, dove un nuovissimo cruscotto morbido al tatto con un sistema di infotainment a display centrale sospeso di più ampie dimensioni, posizionato ora più in alto per migliorare l’ergonomia, e un nuovo volante multifunzione rivestito in pelle Nappa, sottolineano il nuovo linguaggio stilistico degli interni e ravvivano l’abitacolo, conferendogli un tocco di personalità in più. La nuova tecnologia di illuminazione che mette in risalto le prese d’aria ridisegnate accentua ulteriormente il carattere di una vettura che ora sarà completamente connessa grazie al sistema Wireless Full Link, che può fare a meno dei cavi e ben si adatta sia ad Android, sia a Apple CarPlay. Se gli esterni sono stati ampiamente riveduti e ora riflettono un design moderno e accattivante anche grazie alla presenza della tecnologia LED, nuovi sistemi di assistenza alla guida permettono al conducente di far largo uso di una semi automazione grazie al Travel Assist e a tutta una serie di accorgimenti che vanno dal mantenimento della corsia al riconoscimento della segnaletica, nel segno di una modernità e di una qualità che ormai sono imprescindibili anche per le auto delle categorie più popolari.
Cinque i motori a disposizione della clientela, a benzina e a metano, in grado di erogare tra 90 e 150 CV. Il prezzo d’entrata per la Ibiza è di 18’950 franchi per la linea di equipaggiamento denominata Reference.

Un’Arona più muscolosa

Ibiza e Arona, un bel design e tanta sicurezza in più

Nuovo frontale con paraurti ridisegnato che sottolinea il carattere da fuoristrada, tratti decisamente più muscolosi, che danno immediatamente la sensazione di robustezza. È questa l’immagine con cui si presenta la nuova Arona di seconda generazione. Ma quando si entra nell’abitacolo non si può fare a meno di notare la delicatezza con la quale i tecnici del marchio spagnolo hanno operato per elevare lo standard del comfort interno. Completamente nuovo è il cruscotto soft touch che dispone di un nuovo sistema di infotainment a display centrale sospeso. Ampie le dimensioni, da 9,2 pollici, che permettono un utilizzo semplice e anche intuitivo. Buona la disposizione in posizione centrale elevata, che consente un’ottima ergonomia e che fa il paio con un sedile del conducente comodo e capace di garantire una buona visibilità della strada. Un tocco civettuolo è dato dalla tecnologia di illuminazione che mette in risalto le prese d’aria.
Anche l’Arona è evidentemente super connessa e tecnologicamente all’avanguardia: il comando “Hola Hola” permette il riconoscimento vocale che dà l’accesso a tutta una serie di comandi. Come l’Ibiza, la nuova Arona è dotata del pacchetto di assistenza alla guida Travel Assist, ma in questo caso c’è addirittura in opzione il Park Assist che permette il parcheggio automatico della vettura senza sforzi. Tra i “plus” dell’Arona anche il servizio Seat Connect con carta Sim integrata che permette la chiamata diretta in caso di incidente ai servizi di emergenza.
Nella nostra prova su strada, durante un paio d’ore, abbiamo potuto testare il motore a benzina da 1,5 litri, con potenza dal 150 CV. L’impressione di guida è stata davvero buona: il motore risponde bene alle sollecitazioni, ha uno spunto interessante, è reattivo, l’assetto dell’auto minimizza il rollio, l’insonorizzazione dell’abitacolo è ottima.
La nuova Seat Arona è disponibile con quattro diverse motorizzazioni, a benzina e metano, cambio manuale o DSG, potenza variabile tra 90 e 150 CV.
Gli allestimenti proposti saranno quattro e fra questi c’è un top di gamma definito Xperience che caratterizza la vettura attraverso un’identità più outdoor enfatizzata da particolari in alluminio come lo spoiler anteriore, la cornice della calandra e la modanatura inferiore sul paraurti posteriore. Un’auto sportiva, che ben si adatta però anche al tessuto urbano.

La scheda della Seat Arona 1.5 TSI
Ibiza e Arona, un bel design e tanta sicurezza in più

Motore: 4 cilindri in linea
Cilindrata: 1’498 cc
Potenza e coppia massima: 150 CV e 250 Nm
Accelerazione: da 0 a 100 km/h in XX sec.
Velocità massima: 210 km/h
Consumi: 7,1 l/100 km
Emissioni CO2: 161 g/km
Classe efficienza energetica: C
Prezzo base del veicolo provato: 32’700.- franchi

Mi piace
Il design della carrozzeria muscoloso, dalle linee chiare e moderne. L’abitacolo ben curato tenuto conto della categoria, il brio del motore e la polivalenza del modello.

Non mi piace
La scelta del gruppo VW di rinunciare a proporre anche una variante con motore ibrido, o persino completamente elettrico, non è molto comprensibile considerati i tempi e l’habitat a cui è destinata questa vettura, che si muoverà molto anche nel tessuto urbano. E la considerazione vale anche e soprattutto per la Ibiza.

Loading the player...
©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Motori e mobilità
  • 1