Volkswagen

La T-Roc R ha grinta da vendere

La T-Roc R ha grinta da vendere

La T-Roc R ha grinta da vendere

La T-Roc R ha grinta da vendere

La T-Roc R ha grinta da vendere

La T-Roc R ha grinta da vendere

La T-Roc R ha grinta da vendere

La T-Roc R ha grinta da vendere

La T-Roc R ha grinta da vendere

La T-Roc R ha grinta da vendere

La T-Roc R ha grinta da vendere

Non ci vuole molto a capire che sulla T-Roc il marchio Volkswagen punta molto: la versione per così dire base del piccolo SUV della casa tedesca è stata affiancata nel tempo della T-Roc R (e da sempre la sigla R su una VW designa un veicolo estremamente sportivo) e quindi, ultima arrivata e da poco disponibile sul mercato, dalla T-Roc cabrio.

Avevamo molte aspettative quando ci siamo messi alla guida della T-Roc R, un puledro selvaggio che pur montando un motore a quattro cilindri è capace di prestazioni ragguardevoli, racchiuse dentro le cifre di 300 (i cavalli), 400 (i Newton metri), 4,8 (i secondi per raggiungere i 100 km/h da fermo) e 250 (la velocità massima espressa in km/h, peraltro limitata elettronicamente). Ebbene, le nostre aspettative non sono certo andate deluse, perché in realtà questo “giocattolino” permette una guida estremamente piacevole, raffinata, precisa ed emozionante.

Soprattutto in modalità “Race”, la T-Roc R si trasforma in un piccolo missile che non ama i compromessi e aggredisce la strada con cattiveria e spavalderia. La trazionale integrale 4 Motion dà una mano a disegnare curve perfette e a tenere la strada senza problemi. Il cambio automatico a sette rapporti si fa apprezzare per la sua elasticità e il buon ritmo con cui passa da una marcia all’altra. L’assetto sportivo della T-Roc R è dotato di una impianto frenante da 17 pollici che regala un gran senso di sicurezza.

L’abitacolo della T-Roc R con la pedaliera e i poggiapiedi in acciaio inossidabile
L’abitacolo della T-Roc R con la pedaliera e i poggiapiedi in acciaio inossidabile

Il carattere sportivo della vetura si riflette anche nel design degli interni e degli esterni: su tutta la larghezza della calandra si estende una fascia di alluminio anodizzato argento lucido. I paraurti nel design specifico del modello sono nel colore della carrozzeria. Nella parte anteriore sono integrati gli elementi luminosi delle luci diurne disposte verticalmente. I paraurti posteriori sono dotati di eleganti prese d’aria nella parte superiore e di un diffusore R in colore a contrasto.

Insomma, anche nel design gli ingegneri di VW non si sono risparmiati, mentre l’interno della vettura è decisamente all’altezza delle ambizioni, con degli inserti decorativi Lapiz Blue, una pedaliera e i poggiapiedi in acciaio inossidabile, un’illuminazione che dà luce alle porte d’ingresso nell’abitacolo, un volante sportivo molto attraente, sedili anteriori Top Sport rivestiti in micropile e tanti altri piccoli accorgimenti che rendono decisamente attraente il modello.

Il modello R è dotato di impianto di scarico a doppio tubo a sinistra e a destra e come opzione è possibile scegliere un impianto di scarico «Performance» R, in cui i silenziatori terminali e il terminale di scarico doppio a sinistra e a destra sono realizzati in titanio. La scelta vi costerà una piccola fortuna (oltre 3500 franchi), ma in compenso non vi farà passare inosservati.

Inutile aggiungere che, come le sue sorelle, anche la T-Roc R si avvale di una tecnologia di punta e di sistemi avanzati di assistenza alla guida di ultima generazione e che l’auto è perfettamente connessa col mondo esterno. Prezzo base del modello provato: 49’400 franchi.

Il doppio terminale di scarico è posizionato sia a sinistra, sia a destra
Il doppio terminale di scarico è posizionato sia a sinistra, sia a destra
La scheda

Mi piace
L’eleganza dell’abitacolo che esalta la dimensione sportiva della vettura,
L’ottima aderenza alla strada, la precisione della guida.
Il design caratteristico e un po’ aggressivo, che regala molta personalità.

Non mi piace
I consumi riscontrati superiori a quelli dichiarati.
Gli spazi all’interno dell’abitacolo sono un po’ giusti per i passeggeri del divano posteriore.

Motore: TSI a 4 cilindri
Cilindrata: 1’984 cc
Potenza e coppia massima: 300 CV e 400 Nm
Velocità massima: 250 km/h (limitata elettronicamente)
Accelerazione: da 0 a 100 km/h in 4,8 sec.
Consumi: 9,3 l/100 km (dati della casa: 8,9 l/100 km)
Emissioni di CO2: 201 g CO2/km

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Motori e mobilità
  • 1