NOVITÀ

Opel Astra si rinnova e strizza l’occhio all’elettrico

Opel Astra si rinnova e strizza l’occhio all’elettrico

Opel Astra si rinnova e strizza l’occhio all’elettrico

Opel Astra si rinnova e strizza l’occhio all’elettrico

Opel Astra si rinnova e strizza l’occhio all’elettrico

Opel Astra si rinnova e strizza l’occhio all’elettrico

Opel Astra si rinnova e strizza l’occhio all’elettrico

Opel Astra si rinnova e strizza l’occhio all’elettrico

Opel Astra si rinnova e strizza l’occhio all’elettrico

Opel Astra si rinnova e strizza l’occhio all’elettrico

Opel Astra si rinnova e strizza l’occhio all’elettrico

Novità in casa Opel, dove si festeggia l’arrivo della nuova Astra, giunta alla sesta generazione. Opel ha interamente riprogettato il suo best seller della classe compatta, iniziando un nuovo capitolo dell’ormai trentennale storia di successo dim questo modello.

Si tratta di un gioiello di design, con Opel Vizor, Pure Panel completamente digitale e tecnologie all’avanguardia, come l’ultima versione dell’illuminazione adattiva Intelli-Lux LED® Pixel. Per la prima volta, anche il modello della classe compatta di Rüsselsheim sarà elettrificato in tre diverse versioni. Opel propone la nuova Astra sia come veicolo ibrido plug-in in due livelli di potenza sia, ma questo avverrà solo a partire dal 2023, come modello Astra-e 100% elettrico a batteria. Sono disponibili versioni con motori a benzina e diesel altamente efficienti e in combinazione con cambi manuali a 6 marce e automatici a 8 marce.

La nuova Astra è il primo modello Opel che presto offrirà ai clienti la scelta tra funzionamento 100% elettrico, ibrido plug-in, o a combustione classica. La gamma di potenze va da 110 fino a 225 CV.

«La nuova Opel Astra è unica: con essa Opel segna l’inizio di una nuova era. Questo vale per l’intera gamma di azionamenti fino al modello Astra-e 100% elettrico a batteria, nonché per le sue tecnologie all’avanguardia e il suo design grandioso. Un veicolo con cui Opel definisce nuovi standard e che ha tutte le carte in regola per diventare di nuovo un bestseller», afferma Uwe Hochgeschurtz, il nuovo CEO di Opel.

Le linee del nuovo modello sono semplici ed accattivanti, senza abbellimenti superflui e con una grande attenzione per il nuovo volto del marchio: l’Opel Vizor.

La nuova arrivata porta in dote alla classe delle compatte tante interessanti innovazioni che i clienti conoscevano finora solo per i veicoli più costosi. Così, Astra debutta con la versione più recente dell’illuminazione adattiva Intelli-Lux LED® Pixel. Il sistema di illuminazione deriva direttamente dall’ammiraglia Opel Insignia e sfrutta 168 elementi LED.

Completamente nuovi gli interni: con il Pure Panel interamente digitale spariscono tutte le spie analogiche. La nuova interfaccia uomo-macchina (Human-Machine-Interface) offre invece con il suo stile lineare e moderno un funzionamento intuitivo. Sulla nuova Astra i passeggeri possono servirsi di uno schermo touch extra largo, come se fosse il loro smartphone. I progettisti Opel hanno fatto in modo che il conducente riceva tutte le informazioni necessarie e le offerte di servizi utili, escludendo tuttavia i dati superflui per non creare un sovraccarico di funzionalità. Inoltre, le impostazioni più rilevanti, come la climatizzazione, possono essere selezionate direttamente tramite un numero ridotto di pulsanti o comandi.
Una caratteristica tipica di Opel che si ritrova anche sul nuovo modello della classe compatta è l’eccellente comfort di seduta. I sedili anteriori progettati in modo indipendente sono stati certificati AGR (Aktion Gesunder Rücken e.V.) e con la loro esemplare ergonomia si rivelano vere oasi di benessere anche per i viaggi più lunghi. Il conducente è supportato da sistemi di assistenza alla guida all’avanguardia: dal display head-up al sistema semi-automatico Intelli-Drive 2.0 che combina la funzionalità di tutte le videocamere e i sensori sul veicolo con il supporto per la connettività eHorizon, fino alla panoramica a 360° Intelli-Vision.
La nuova Astra misura 4‘374 millimetri in lunghezza e 1‘860 millimetri in larghezza. Ciò significa che è solo quattro millimetri più lunga di prima. Il passo è stato aumentato di 13 millimetri, per un totale di 2‘675 millimetri. Dal punto di vista dell’estetica, Astra ha un aspetto sportivo, senza compromettere la praticità nell’uso quotidiano: ciò è sottolineato anche dal vano bagagli della 5 porte, flessibile e con piano di carico regolabile. Con i sedili ribaltati, il modello offre uno spazio di carico per i bagagli fino a 1‘250 litri.

La nuova Opel Astra è ordinabile a partire dall’autunno e sarà fornita dall’inizio del 2022. All’inizio sarà disponibile il modello sportivo a cinque porte con linee da coupé, che sarà seguita dalla versione station wagon Astra Sports Tourer. Un anno dopo il lancio sul mercato della nuova generazione, seguirà l’Astra-e, elettrica a batteria.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Motori e mobilità
  • 1