KIA

Optima Sportwagon,
lusso e risparmio

Optima Sportwagon, <br />lusso e risparmio

Optima Sportwagon,
lusso e risparmio

Optima Sportwagon, <br />lusso e risparmio

Optima Sportwagon,
lusso e risparmio

La Kia Optima SW PHEV 2.0 GDi con motore ibrido (benzina + elettrico) è una station wagon in grado di impressionare sotto diversi punti di vista. Abbiamo provato la versione con cambio automatico il cui prezzo base è di 48.450 franchi. Una volta al volante si capisce perché questo concentrato di tecnologia e comfort vale tanto. La tecnologia ibrida plug-in permette innanzitutto di ridurre in modo sensibile consumi ed emissioni di CO2. Abbiamo percorso circa 600 km con questa innovativa station wagon con un consumo medio, calcolato dal computer di bordo, di 5,5 litri per 100 chilometri. Non male per una vettura di questa stazza. Precisiamo che non abbiamo mai viaggiato a pieno carico e a oltre 120 km/h e non abbiamo mai affrontato lunghi tratti in salita. Allo stesso tempo però non abbiamo sempre caricato con l’apposita presa la batteria del motore elettrico. Per cui riteniamo che la media di consumi ottenuta non sia male.
Entrando nell’abitacolo si nota subito che si tratta di una vettura di lusso, sia per le rifiniture che comprendono diverse parti cromate, sia per gli accessori esclusivi, come ad esempio i sedili riscaldabili e anche ventilati per ridurre la temperatura in estate (il raffreddamento dei sedili è proposto in opzione).
Il modello Plug-in Hybrid ha inoltre una vasta gamma di sistemi di assistenza che rendono la guida più facile e sicura. Come ad esempio il limitatore di velocità adattivo (mantiene automaticamente una distanza di sicurezza dalla vettura che ci precede) con funzione stop-and-go, il sistema di avviso di collisione frontale con assistente di frenata d’emergenza e rilevamento pedonale, l’assistente di mantenimento di corsia e molto altro ancora. Chi ha il piede pesante sull’acceleratore apprezzerà anche il riconoscimento automatico dei segnali stradali che ci ricorda sempre qual è il limite di velocità su ogni tratta che percorriamo. Aumenta la sicurezza anche il sistema di avvertimento della stanchezza del conducente. Chi è particolarmente sensibile al contenimento dell’inquinamento atmosferico apprezzerà la possibilità di viaggiare in modalità completamente elettrica per una sessantina di chilometri. Una modalità utile soprattutto nel traffico cittadino dove i continui rallentamenti fanno aumentare di molto la media dei consumi; muovendosi in questi casi con l’energia della batteria non si produrrà nessuna emissione di CO2. Nei viaggi più lunghi, invece, è possibile usufruire di due assistenti elettronici che sono accoppiati al sistema di navigazione e che consentono una guida particolarmente economica: la funzione di controllo della guida per inerzia segnala al conducente quando deve rallentare e può consentire al veicolo di completare il suo viaggio per inerzia. L’assistenza per l’efficienza energetica analizza la topografia del percorso e garantisce un utilizzo ottimale del motore termico, del motore elettrico e del freno rigenerativo in salita e in discesa. Interessante il fatto che la garanzia Kia della durata di 7 anni può essere applicata anche per la batteria. Le prestazioni di questa vettura sono buone. A seconda delle esigenze del conducente la Kia Optima ibrida sa offrire una guida sportiva in tutta sicurezza oppure una guida rilassante anche su lunghe tratte. Gli spazi a bordo sono generosi mentre il bagagliaio ha una buona capacità di carico e l’altezza da terra rende facili le operazioni di carico e scarico anche con oggetti di un certo peso. Oltre a una dotazione generosa di base, questa lussuosa Kia offre un’interessante serie di accessori, come ad esempio il tetto panoramico oppure il sistema di parcheggio intelligente, oppure la telecamera panoramica, solo per fare alcuni esempi. La Kia Optima ibrida può quindi essere personalizzata a piacimento con le più moderne tecnologie.

Optima Sportwagon, <br />lusso e risparmio
La scheda della Kia Optima SW PHEV 2.0 GDi

Mi piace
La facilità di manovra nonostante le dimensioni di questa comoda station wagon.
La possibilità di viaggiare in modalità solo elettrica.
I generosi e comodi spazi a disposizione.

Non mi piace
L’autonomia limitata della batteria (una sessantina di km se non si affrontano salite ripide).

Motore: 2.0 litri a benzina 4 cilindri
Cilindrata: 1.999 cc
Potenza e coppia massima (motore a benzina + elettrico): 205 CV e 375 Nm
Accelerazione: da 0 a 100 km/h in 9,7 sec.
Velocità massima: 192 km/h
Consumi: 2,8 litri/100 km
Emissione CO2: 33 g CO2/km.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Motori e mobilità
  • 1