Le nostre prove

Renault Twingo Z.E., simpatica e sbarazzina

Renault Twingo Z.E., simpatica e sbarazzina

Renault Twingo Z.E., simpatica e sbarazzina

Renault Twingo Z.E., simpatica e sbarazzina

Renault Twingo Z.E., simpatica e sbarazzina

Renault Twingo Z.E., simpatica e sbarazzina

Renault Twingo Z.E., simpatica e sbarazzina

Renault Twingo Z.E., simpatica e sbarazzina

Renault Twingo Z.E., simpatica e sbarazzina

Renault Twingo Z.E., simpatica e sbarazzina

Renault Twingo Z.E., simpatica e sbarazzina

Renault Twingo Z.E., simpatica e sbarazzina

Renault Twingo Z.E., simpatica e sbarazzina

L’elettrificazione in atto un po’ in tutte le case automobilistiche ha portato Renault ad aggiungere un ulteriore modello alla sua collezione di veicoli a batteria, la city car Twingo, un’auto dalle dimensioni contenute che si manovra facilmente e che rappresenta una soluzione ideale, visto il suo prezzo di partenza di poco superiore ai 20 mila franchi, per i giovani che vogliono scegliere un’opzione di mobilità verde e per le famiglie che hanno la necessità di una seconda auto. Probabilmente, in questo caso non sarà la mamma con i figli a salire a bordo della Twingo, dato che le dimensioni della vetturetta di casa Renault non consentono grandi carichi, quanto piuttosto il marito che si reca al lavoro entro un raggio che può andare anche sino a 70/80 km da casa, perché l’autonomia della Twingo elettrica, dotata di un pacchetto batterie da 22 kWh, consente di raggiungere all’incirca i 200 km.
Da quando è stata lanciata nel 1992, si può ben dire che Twingo non ha mai smesso di reinventarsi e dopo tre generazioni e circa 4 milioni di unità vendute in 25 Paesi, l’approdo all’elettrico con la versione denominata Z.E. era del tutto inevitabile. Costruita su una piattaforma predisposta fin dall’origine per il full electric, la Twingo Z.E. riprende il design sbarazzino, la spiccata personalità e il potenziale di personalizzazione unico del modello col motore termico, lasciando trasparire qua e là alcuni dettagli che ne rivelano l’identità elettrica, come i badge “Z.E. Electric”, posizionati sul portellone posteriore o nel montante centrale.
Tenendo conto della categoria a cui appartiene, si può dire che lo spazio all’interno dell’abitacolo è generoso e anche la comodità dei sedili risulta apprezzabile. Nel corso del nostro test, noi abbiamo percorso circa 400 km in un solo giorno, con un’unica fermata per il pieno di energia, senza uscire dall’auto con le ossa rotte e la schiena a pezzi. Semplice e funzionale, la plancia della vettura è personalizzabile e contiene uno schermo touchscreen da 7” ad alta definizione integrato nella consolle centrale.
Il sistema multimediale Renault Easy Link è di serie e compatibile con Apple CarPlay ed Android Auto. A bordo, i servizi connessi sono, in particolare, la navigazione adattata in tempo reale, il motore Google per ricerche intuitive e pertinenti su Internet, il servizio Auto-update per l’aggiornamento automatico e regolare di tutte le funzionalità e altro ancora. Per garantire la connettività anche fuori dal veicolo, Twingo propone anche l’App MY Renault.

Renault Twingo Z.E., simpatica e sbarazzina

Il conducente può così trasmettere la destinazione al veicolo direttamente dallo smartphone, proseguire il percorso con un itinerario a piedi dopo aver parcheggiato in città e, infine, ritrovare facilmente l’auto grazie alla funzione Find My Car. Con Easy Link è possibile programmare anche la ricarica della batteria negli orari più vantaggiosi e una volta per strada visualizzare su una mappa il raggio d’azione dell’auto in tempo reale nonché le stazioni di ricarica più vicine con la loro disponibilità aggiornata al momento.
La Twingo è dotata di cinque porte, divanetto posteriore reclinabile per poter ricavare un maggior spazio del bagagliaio, emette un suono per avvisare della sua presenza i pedoni (fino a 30 km/h) e si può guidare anche in Eco-Mode grazie alla semplice pressione di un pulsante situato sulla consolle centrale: in questo modo l’autonomia si allunga fino a circa 215 chilometri su percorsi misti, ma accelerazione e velocità massima vengono limitate (105 km/h).

Renault Twingo Z.E., simpatica e sbarazzina
La scheda della Twingo Z.E. Electric

Motore: elettrico, sincrono a rotore avvolto
Capacità della batteria: 22 kWh
Potenza e coppia massima: 82 CV e 160 Nm
Accelerazione: da 0 a 100 km/h in 12,9 sec.
Velocità massima: 135 km/h
Autonomia: ciclo WLTP combinato 190 km (verificato) / ciclo WLTP urbano 270 km (dati della casa)
Tempo di ricarica: presa domestica 15 ore; wallbox 11 kW 0-80% 2h 10’; wallbox 22 kW 0-80% 1 h.
Consumo: 16.5 kWh/100 km
Classe efficienza energetica: A
Prezzo base:
22’900 franchi

Mi piace
Un’auto giovanile, facile da guidare, che si muove agilmente nel tessuto urbano, con buone possibilità di personalizzazione e un comfort più che discreto considerando la categoria.

Non mi piace
L’insonorizzazione è lungi dall’essere soddisfacente. La tre posizioni del cambio (R, P e D/B) non si inseriscono docilmente e la leva adottata è un po’ anacronistica.

Renault Twingo Z.E., simpatica e sbarazzina
©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Motori e mobilità
  • 1