Le nostre prove

Renault Zoe va di fretta, anche nella ricarica

Renault Zoe va di fretta, anche nella ricarica

Renault Zoe va di fretta, anche nella ricarica

Renault Zoe va di fretta, anche nella ricarica

Renault Zoe va di fretta, anche nella ricarica

Renault Zoe va di fretta, anche nella ricarica

Renault Zoe va di fretta, anche nella ricarica

Renault Zoe va di fretta, anche nella ricarica

Renault Zoe va di fretta, anche nella ricarica

Renault Zoe va di fretta, anche nella ricarica

Renault Zoe va di fretta, anche nella ricarica

La nuova Renault Zoe ci accoglie a bordo per un paio di settimane, il tempo di verificare se la terza generazione di questa vettura 100% elettrica, presentata al mondo per la prima volta dieci anni fa (ma sul mercato dal 2012), ha davvero fatto l’atteso salto di qualità che ci proietta nel futuro.

Abbiamo a disposizione il modello Intens R135, ossia il top di gamma, che promette 385 km di autonomia misurati secondo il ciclo WLTP (calcolato su un 57% di percorrenza cittadina, un 25% extraurbana e un 18% autostradale): prezzo base di 30’400 franchi, a cui bisogna aggiungere il costo del noleggio della batteria, 94 franchi al mese con un obiettivo di 7500 km al massimo per anno.
E se le vostre esigenze sono di percorrere più chilometri? Il conto è presto fatto: aggiungete 10 franchi mensili per ogni 2500 km in più, ossia 104 franchi per 10 mila km, 114 per 12’500 e via di seguito. Renault offre però anche un’opzione “senza limiti” a 144 franchi al mese e naturalmente la possibilità di acquistare anche la batteria: in questo caso, calcolate poco meno di 10 mila franchi di supplemento sul prezzo dell’auto senza batteria.
La maggior parte degli svizzeri (85% stando alle statistiche divulgate da Renault) opta per il noleggio.
La grossa novità del nuovo modello risiede nell’aumentata capacità della batteria (+11 kWh, per una potenza totale di 52 kWh) e nella possibilità della carica rapida (DC) che va fino a 50 kW. Tradotto: se trovate una colonna adatta alla ricarica rapida (per esempio sulle autostrade) in mezzora immagazzinerete energia sufficiente per percorrere circa 150 km, con un’ora di sosta farete il pieno.
La nuova Zoe vanta una moderna linea della carrozzeria, valorizzata da larghi fanali LED sia sul frontale, sia nella coda, e immediatamente riconoscibile per lo stile Renault che accomuna tutti i modelli del gruppo. L’abitacolo è confortevole, ma un po’ minimalista, e per la sua realizzazione è stato fatto largo uso, in funzione ecologica, di plastica riciclata (bottiglie di PET, vecchie cinture di sicurezza, scarti di materiale tessile).
Al centro della plancia, dove trionfa la strumentazione digitale, ritroviamo il grande schermo stile tablet adottato ormai da tutti i modelli Renault. Lo spazio a disposizione di conducente e passeggeri, modulabile in diverse soluzioni che portano la disponibilità del bagagliaio da 338 a 1225 litri, è corretto e persino generoso se consideriamo un carico massimo però di quattro persone. In cinque si può stare, ma sono sconsigliati i viaggi lunghi. Sulla strada si apprezza (e come potrebbe essere altrimenti?) l’insonorizzazione, anche se il rotolamento degli pneumatici qualche fruscio lo lascia sfuggire; una posizione di guida confortevole e l’agilità di una vettura molto facile da guidare, che fa buon uso della decelerazione per ricaricare le batterie con buon effetto frenante. Il motore è brioso e sfrutta bene i suoi 245 Nm di coppia, che si apprezzano tutti quando è necessario mettere la freccia per un sorpasso.
La velocità massima è limitata a 140 km/h per preservare la carica della batteria, che dopo i 110 km/h si scarica abbastanza facilmente.

Renault Zoe va di fretta, anche nella ricarica
La scheda della Zoe Intens R135

Mi piace
La vivacità del motore che permette buone prestazioni; l’autonomia che effettivamente permette di superare agevolmente i 300 km con una sola carica; la buona strumentazione di bordo e una plancia moderna nella quale spicca il grande tablet.

Non mi piace
La seduta del conducente e del passeggero anteriore potevano essere curate meglio. Il sedile non è per esempio regolabile in altezza ed è un po’ rigido. La soglia di carico del bagagliaio è troppo alta, tra il piano di carico e l’ingresso c’è uno scalino troppo pronunciato.

Motore: elettrico sincrono
Potenza e coppia massima: 135 CV e 245 Nm
Accelerazione: da 0 a 100 km/h in 9,5 sec.
Velocità massima: 140 km/h (autolimitata)
Batteria: agli ioni di litio
Capacità della batteria: 52 kWh
Autonomia: 385 dichiarati; 330 km verificati (l’autonomia dipende da tipo di guida, strada e condizioni meteo)
Potenza massima di ricarica: 50 kW
Consumi: 20 kWh/100 km (equivalente a 2,2 litri di benzina/100 km)
Emissione CO2: 0 g/km

Loading the player...
©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Motori e mobilità
  • 1