La novità

Skoda Enyak ha tutto
per piacere al pubblico

Skoda Enyak ha tutto <br />per piacere al pubblico

Skoda Enyak ha tutto
per piacere al pubblico

Skoda Enyak ha tutto <br />per piacere al pubblico

Skoda Enyak ha tutto
per piacere al pubblico

Skoda Enyak ha tutto <br />per piacere al pubblico

Skoda Enyak ha tutto
per piacere al pubblico

Skoda Enyak ha tutto <br />per piacere al pubblico

Skoda Enyak ha tutto
per piacere al pubblico

Skoda Enyak ha tutto <br />per piacere al pubblico

Skoda Enyak ha tutto
per piacere al pubblico

Skoda Enyak ha tutto <br />per piacere al pubblico

Skoda Enyak ha tutto
per piacere al pubblico

Skoda Enyak ha tutto <br />per piacere al pubblico

Skoda Enyak ha tutto
per piacere al pubblico

Molta attesa e curiosità circondavano l’arrivo nelle concessionarie del primo SUV elettrico prodotto da Skoda, il cui debutto sulle nostre strade avverrà in questi giorni. Con Enyaq iV, il costruttore boemo ha sicuramente messo a segno un bel colpo: abbiamo a che fare con un’auto che incarna perfettamente la filosofia Skoda, sia a livello estetico sia pratico, aggiungendo il motore elettrico, tanta cura dei dettagli e tanta tecnologia.

L’auto è stata pensata sin dal principio per essere dotata di batterie e nasce sulla piattaforma MEB (o SME) comune al Gruppo Volkswagen, che con essa si prefigge di sfruttare in maniera ottimale l’assetto delle auto mosse dal motore elettrico. L’installazione della batteria nel sotto scocca, l’assenza del cambio col tunnel centrale e di altri elementi dell’auto dotata del motore a scoppio, permettono al costruttore di assicurare un passo ruote maggiore e in definitiva di ottimizzare e ampliare gli spazi a bordo del veicolo.

Della Enyaq sono previste tre varianti con altrettanti formati di batteria, anche se per il momento in Svizzera ne arriveranno solo due, denominate 60 e 80, mentre per la 50 occorre attendere. Che cosa significa? Che la versione 60 monta una batteria da 58.3 kWh e dispone di un’autonomia prossima ai 400 km, mentre la 80 ha una batteria più potente (77.1 kWh) che le permette di avere un raggio d’azione più ampio, pari a ben 520 km (non li abbiamo potuti verificare, sono dati dichiarati dalla casa).

Per il momento inoltre, Enyaq iV è disponibile solamente con la trazione posteriore, ma quella integrale è prevista e arriverà in autunno.

Abbiamo avuto modo di provare per un pomeriggio nella campagna argoviese la Enyaq 80 iV, che ha una potenza di 204 CV e una coppia massima di 310 Nm. Ne abbiamo ricavato un’impressione eccellente, sia dal punto di vista delle prestazioni offerte dalla vettura, sia dall’ottimo comfort che ci ha accompagnato.

Gli ingegneri di Skoda hanno svolto un ottimo lavoro a livello di insonorizzazione dell’abitacolo, perché si fa presto a dire che l’auto elettrica non produce rumore col motore, ma a volte il fruscio del vento e del contatto tra le ruote e la strada può risultare fastidioso. Nulla di tutto questo sulla Enyaq, che fila via liscia affrontando col giusto piglio tratti pianeggianti e salite, ricaricandosi in discesa grazie alla scelta di tre diversi livelli di rigenerazione selezionabili dal conducente.

Al quale si offre una completa padronanza della strada grazie ad una posizione di guida ben calibrata ed una plancia elegante nella quale troneggia un ampio display da 13 pollici, il più grande mai installato su una Skoda, fanno sapere i dirigenti della casa. Gli occhi di chi guida cadono però su un nuovo digital cockpit di appena 5,3 pollici, sufficiente per contenere tutte le informazioni necessarie sul momento. Questo piccolo schermo può essere affiancato da un display head-up opzionale nel quale Skoda per la prima volta utilizza la realtà aumentata, informando il conducente in maniera precisa, senza distrarlo dalla strada.

Il ventaglio dei sistemi di sicurezza e di assistenza alla guida è completo e all’avanguardia e riesce ad attivare innumerevoli avvisi in caso di rischio di collisione, evitando nel limite del possibile gli urti.

La Enyaq iV monta di serie fari anteriori e posteriori a LED, a richiesta sono disponibili fari full LED Matrix. Per l’abitacolo occorre parlare di vero e proprio arredamento, dato che sono disponibili diversi allestimenti chiamati Design Selection che configurano non solo il rivestimento dei sedili, ma anche della plancia, dei listelli decorativi, del materiale e persino dei tappetini e dell’illuminazione ambiente. Particolare attenzione è stata rivolta alla sostenibilità, con abbondante uso di lana vergine certificata, riciclo di plastica o pelle animale conciata senza l’utilizzazione di prodotti chimici.

Skoda Enyak ha tutto <br />per piacere al pubblico

Essendo una Skoda al 100%, non potevano mancare anche sulla Enyaq iV le soluzioni “Simply Clever” che hanno reso famoso il marchio boemo: anche qui, insomma, non mancano né l’ombrello nella porta del guidatore, né il raschiaghiaccio, ma forse i clienti apprezzeranno maggiormente il sistema di pulizia del cavo di ricarica che eviterà loro di sporcarsi le mani.

E per finire: Enyaq 60 in vendita a partire da 42'950 franchi, la sorella maggiore 80 da 47'590.-

Skoda Enyak ha tutto <br />per piacere al pubblico
La scheda della Enyaq iV 80

Motore: elettrico, sincrono a magneti permanenti
Trazione: posteriore
Potenza e coppia massima: 204 CV e 310 Nm
Accelerazione: da 0 a 100 km/h in 8.5 sec.
Velocità massima: 160 km/h
Capacità della batteria: 77.1 kWh
Autonomia: 532 km (standard WLTP)
Consumi elettricità: 16.8-21.6 kWh/100 km
Emissioni CO2: 0 g/km
Etichetta energia: A
Prezzo base del veicolo: 47'590 franchi

Mi piace
Le linee eleganti della carrozzeria, un abitacolo molto curato e spazioso, l’insonorizzazione e un rapporto qualità/prezzo che sembra eccellente.

Non mi piace
Difficile trovare difetti senza averla provata a lungo: forse la regolazione della climatizzazione tramite touch screen, che può distrarre il conducente dalla guida.

Loading the player...
©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Motori e mobilità
  • 1